Cerca

Taranto, si è aggregato Molinari

di Enrico Sorace
Hernan Molinari è ad un passo dal Taranto. Il 30enne attaccante argentino è arrivato ieri mattina in città per aggregarsi al gruppo di Pettinicchio e cominciare a fare conoscenza con i nuovi compagni, in attesa dell’ormai imminente firma sul contratto. L’ex bomber dell’Amiternina spiega. «Il direttore Pellegrini mi ha chiesto di scendere in città per iniziare ad ambientarmi, ma non sono ancora ufficialmente un calciatore del Taranto. Tra giovedì e venerdì attendiamo il mio procuratore per mettere nero su bianco, ma potrò scendere in campo solo dal 9 dicembre»
Taranto, si è aggregato Molinari
di Enrico Sorace 

Hernan Molinari è ad un passo dal Taranto. Il 30enne attaccante argentino è arrivato ieri mattina in città per aggregarsi al gruppo di Pettinicchio e cominciare a fare conoscenza con i nuovi compagni, in attesa dell’ormai imminente firma sul contratto. L’ex bomber dell’Amiternina spiega. «Il direttore Pellegrini mi ha chiesto di scendere in città per iniziare ad ambientarmi, ma non sono ancora ufficialmente un calciatore del Taranto. Tra giovedì e venerdì attendiamo il mio procuratore per mettere nero su bianco, ma potrò scendere in campo solo dal 9 dicembre». 

L’attaccante nativo di La Plata racconta come si è evoluta la trattativa col Taranto. «Il gancio è stato Papa, il quale ha svolto la preparazione estiva con l’Amiternina. E’ stato lui a chiamarmi e a chiedermi se mi potesse contattare il direttore Pellegrini, una persona squisita che ha impiegato davvero poco a convincermi, nonostante avessi altre richieste. Taranto è una piazza importante, conosciuta in tutta Italia, anche per la sua tifoseria molto passionale. Per me sarà un onore vestire la maglia rossoblù; questa chiamata rappresenta la svolta della mia carriera». 

Molinari si è messo in mostra con l’Amiternina realizzando 35 gol in 37 presenze tra Eccellenza e serie D, ma il prossimo centravanti rossoblù, ammette. «Per segnare tanto devi avere accanto compagni che ti mettano nelle condizioni di farlo. A Taranto credo ci siano tutte le condizioni per fare bene». Poi aggiunge. «Ho visto la partita di Brindisi attraverso internet e mi è piaciuta la reazione della squadra. Due vittorie consecutive aiutano tanto, spero che la squadra continui a far bene. Il Taranto merita una classifica diversa, ma soprattutto un’altra categoria». La chiusura è un messaggio ai tifosi. «Vorrei che stessero sempre accanto alla squadra, anche nei momenti difficili. La promessa è quella di voler contribuire a riportare il Taranto dove merita». L’arrivo, solo da ufficializzare, di Molinari non chiude il mercato in entrata del Taranto. Si guarda con interesse anche al portiere albanese classe '94 Enkeled Voli di proprietà del Gladiator (arriverà in prova la prossima settimana) e all’ex Pippo Pensalfini (potrebbe liberarsi dall’Hinterreggio solo a gennaio). 

Ieri, intanto, la ripresa della preparazione. E’ rientrato in gruppo Bongermino, mentre hanno svolto una seduta defaticante Mignogna, Fumai e Terrenzio. Da verificare, nel corso della settimana, le condizioni degli acciaccati Rosato (sospetta elongazione al polpaccio), Stigliano e Prete.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400