Cerca

Melfi, quanti elogi in campo e fuori

di Francesco Russo
MELFI - Per il Melfi di mister Bitetto il ciclo di ferro continua: dopo aver affrontato L’Aquila e la Salernitana (conquistando due pareggi), la comitiva gialloverde si appresta a far visita al Pontedera. I prossimi avversari del Melfi domenica scorsa hanno sconfitto l’Aprilia, prendendone il posto al vertice della classifica. Non sarà, insomma, una squadra facile da incontrare, ma Improta e compagni ce la metteranno tutta
Melfi, quanti elogi in campo e fuori
di Francesco Russo 

MELFI - Per il Melfi di mister Bitetto il ciclo di ferro continua: dopo aver affrontato L’Aquila e la Salernitana (conquistando due pareggi), la comitiva gialloverde si appresta a far visita al Pontedera. I prossimi avversari del Melfi domenica scorsa hanno sconfitto l’Aprilia, prendendone il posto al vertice della classifica. Non sarà, insomma, una squadra facile da incontrare, ma Improta e compagni ce la metteranno tutta. «Per noi - commenta il tecnico del Melfi, Leonardo Bitetto - i punti sono fondamentali. Tra l’altro se continuiamo a giocare come abbiamo fatto con la Salernitana e con L’Aquila, prima o poi punti arriveranno. La squadra sta acquisendo consapevolezza dei propri mezzi, e questo è senz'altro positivo. I ragazzi - dice ancora - sono bravi, si prestano, si dedicano, si applicano: ho una fiducia incrollabile verso di loro. Credo proprio che ai punti avremmo dovuto addirittura vincere con la Salernitana. Al di là di questo - evidenzia - è da sottolineare la capacità che i ragazzi hanno avuto di giocare contro una squadra bella folta di giocatori importanti come la Salernitana. I miei giocatori si impegnano, al di là del modulo, ma comunque stanno acquisendo sempre più sicurezza giocando con il 3-5-2». 

Intanto è di ieri la notizia che la giuria del premio «Cartellino Viola» ha deciso di assegnare il riconoscimento per il mese di ottobre 2012 al capitano gialloverde Giancarlo Improta per il comportamento tenuto dalla sua squadra nel corso della partita Martina Franca-Melfi dello scorso 14 ottobre e vinta 1-0 dal Martina Franca. In questo match, al 22' della ripresa, il giocatore Marsili del Martina Franca rimase a terra nella sua area di rigore durante un’azione che poi si conclude con la concessione di un calcio d’angolo agli avversari. Soccorso dai sanitari il difensore del Martina fu costretto come da regolamento a uscire dal campo prima di essere riammesso in gioco. Visti gli avversari ridotti in 10, su suggerimento dei compagni di squadra, Suarino del Melfi spedì la palla direttamente sul fondo e rinunciando così alla possibilità di sfruttare una nuova azione d’attacco. Gesto ritenuto ancor più significativo se si considera che a quel punto della partita il Melfi era già in svantaggio per 1-0. La giuria ha tenuto ah sottolineare che la candidatura al «Cartellino Viola» del gesto di fair play del Melfi è stata avanzata dagli avversari del Martina Franca e accomuna perciò nella segnalazione anche la società pugliese. È la prima volta dall’istituzione del premio che viene assegnato ad un club di Lega Pro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400