Cerca

La passione giallorossa resta anche in C

di Fabrizio Carcagni
CARMIANO - I colori giallorossi sono una fede, anche in serie C. Lo hanno testimoniato l’altra sera i tifosi di tutto il Nord Salento convenuti nel palasport di Carmiano, assieme ai ragazzi delle scuole calcio oltre che di Carmiano, di Campi, Leverano, San Cesario, Trepuzzi e Veglie, per la manifestazione “Passione Giallorossa” organizzata dal Comune carmianese, in collaborazione con il comitato Lecce in Azione
La passione giallorossa resta anche in C
di Fabrizio Carcagni
 
CARMIANO - I colori giallorossi sono una fede, anche in serie C. Lo hanno testimoniato l’altra sera i tifosi di tutto il Nord Salento convenuti nel palasport di Carmiano, assieme ai ragazzi delle scuole calcio oltre che di Carmiano, di Campi, Leverano, San Cesario, Trepuzzi e Veglie, per la manifestazione “Passione Giallorossa” organizzata dal Comune carmianese, in collaborazione con il comitato Lecce in Azione. Per Guillermo Giacomazzi ed Ernesto Javier Chevanton, ospiti della serata è stato un inaspettato bagno di folla con oltre cinquecento tifosi sugli spalti e trecento ragazzi al centro della palestra. Grande manifestazione d’affetto all’arrivo dei due campioni uruguaiani. Sulla tribuna è stato esposto uno striscione multiplo che recitava: “Attaccamento, cuore, passione. In questo calcio senza onore, Cheva e Giaco bandiere d’eccezione”. I ragazzi delle scuole calcio hanno poi scandito con gli olè, seguiti dai tifosi, i gol e le azioni dei due atleti del Lecce condensati in un video proiettato al centro del palasport. Ha fatto gli onori di casa il sindaco Giancarlo Mazzotta che assieme all’assessore al ramo sportivo Salvatore Paolo ha voluto fortemente l’incontro per rilanciare il riavvicinamento dei tifosi alla squadra giallorossa. Presenti anche il segretario del Lecce Adolfo Starace, Paolo Prato presidente della sezioe Arbitri di Lecce e Paolo Marchello responsabile Steward al via Del Mare. Ha coordinato i lavori Silvia Famularo - « Siamo giallorossi dentro - ha detto il primo cittadino - questa bella cornice di folla ne è testimonianza. A marzo 2013 ospiteremo le “olimpiadi dell’amicizia”». Presente, con tanto di fascia tricolore sul petto anche il sindaco dei ragazzi, Marco Quarta, 10 anni, alunno di 5.a elementare che s'è dato da fare a far firmare autografi, palloni, magliette e sciarpe ai due atleti giallorossi. - «Da ragazzo avevo un sogno - ha detto Chevanton - giocare a grandi livelli. E l’ho realizzato. Da adulto ho realizzato anche quello di tornare in questa meravigliosa terra». «Non ci aspettavamo tanto affetto - ha commentato Giacomazzi - da anni incontriamo i tifosi in varie manifestazioni ma una folla così entusiasta non l’avevo mai vista. Grazie di cuore. Dopo le ultime gare rassicuro tutti i tifosi. Siamo un gruppo unito, vogliamo fortemente la B e non lesineremo impegno. La C è dura con campi pesanti su cui è difficile esprimersi ma vogliamo riprendere subito il passo vincente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400