Cerca

Baldini: «Stavolta la iella ci ha ignorato»

Il tecnico del Lecce: «Andate a riguardare le partite con Messina, Palermo e Parma e ditemi se abbiamo giocato peggio di oggi». L'attaccante Vucinic euforico per il primo gol: «Mi sono sbloccato in Nazionale e ho finalmente rotto il ghiaccio in campionato. Successo che dà morale. Il peggio è passato»
LECCE - Il tecnico leccese, Baldini, è soddisfatto della vittoria ritrovata ma invita a riflettere su come è buffa la vita anche nel calcio. «Andate a riguardare - spiega - le partite con Messina, Palermo e Parma e ditemi se in quelle abbiamo giocato peggio di oggi. Allora la fortuna ci ha voltato le spalle, oggi siamo stati più attenti, la iella per fortuna ci ha ignorato». «Comunque - insiste l'allenatore - mi è piaciuto lo spirito con cui la squadra ha cercato la vittoria, il modo in cui specie gli attaccanti hanno interpretato la gara. Intendiamoci, dobbiamo proseguire su questa strada però è importante esserci liberati da una spirale di sconfitte immeritate».
L'attaccante giallorosso Vucinic è euforico per il primo gol stagionale. «Mi sono sbloccato in Nazionale - racconta - ed oggi ho finalmente rotto il ghiaccio con il Lecce. E' un gol che ci voleva ma soprattutto un successo che ci dà morale. Si, il peggio è passato davvero».
Sulla panchina del Siena Gigi De Canio evita il discorso sul suo futuro in bianconero. «Non è il momento - dice - né la sede di parlare di questo. A me interessa sottolineare che abbiamo giocato male e perduto meritatamente. Non cerco attenuanti nelle assenze di molti titolari, perché chi sta nel gruppo deve essere pronto a dare il meglio di sé quando viene chiamato a sostituire un altro. Il Lecce ha fatto tutto bene ed ha approfittato dei nostri errori. Ci è mancata anche un po' di fortuna ma, ripeto, la sconfitta ci sta tutta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400