Martedì 14 Agosto 2018 | 21:13

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Calcio - Il Lecce ritrova gol e vittoria

I salentini, reduci da cinque sconfitte consecutive, vanno in rete dopo 487'. Contro il Siena si sblocca Vucinic al 16'. Nella ripresa, firmano il successo anche altri due attaccanti: Konan (53') e Cozzolino (90'). Boccata d'ossigeno in classifica dopo il 12° turno. Toscani rimaneggiati e impacciati
LECCE-SIENA 3-0 (1-0)

LECCE (4-3-3): Sicignano 6; Cassetti 6 Diamoutene 6, Stovini 6, Rullo 6,5; Camorani 6,5 (22' st Marianini 6 ), Ledesma 6, Pinardi, 6,5; Konan 6,5 (26' st Cozzolino 6,5) Vucinic 6,5 (30' st Giorgino sv), Valdes 7. (99 Benussi, 26 Polenghi, 6 Angelo, 90 Pellè). All. Baldini 6,5.
SIENA (3-5-2): Mirante 5; Negro 5,5, Castaldello 5,5, Portanova 5; Foglio 6 (17' st Alberto 6 ), D'Aversa 5, Paro 6 (18( st Marazzina 5,5), Vergassola 6, Molinaro 5,5; Chiesa 5,5 Bogdani 5,5 (23' st Nanni 6). (14 Fortin, 4 Mignani 75, 65 Esposito, 11 Volpato). All. De Canio 5,5.
Arbitro: Palanca di Roma 5.
Reti: nel pt 16' Vucinic; nel st 8' Konan, 45' Cozzolino.
Angoli: 10-3 per il Lecce. Recupero: 1'e 4'. Ammoniti: Gastaldello, Molinari, Portanova, Vergassola, Pinardi e Cassetti per gioco falloso. Spettatori: 3126 paganti oltre a 8603 abbonati per un incasso totale di 90.152 euro.

** I GOL **

16' pt: traversone di Cassetti dalla destra, esce a vuoto Mirante, Vucinic precede Gastaldello e di testa insacca
8' st: azione personale di Valdes che semina tre avversari quindi serve Konan che brucia sul tempo Molinaro e Negro e di piatto destro raddoppia.
45' st: Cozzolino si invola dalla linea centrale del campo, brucia mezza difesa e chiude le marcature.

LECCE - Il Lecce ritrova la via del gol dopo 487': tanti ne erano passati dal giorno dell'esordio di Baldini sulla panchina giallorossa, in occasione della sonante vittoria sul Cagliari. Poi il cammino è stato scandito da cinque sconfitte e zero reti. Oggi, con i gol, la formazione giallorossa ha ritrovato anche la vittoria. Prima ha segnato Vucinic rompendo l'incantesimo che durava dall'ultima gara dell'anno scorso col Parma. Quindi ha bissato Konan che già aveva fatto centro col Cagliari. Al 90' poi ha suggellato Cozzolino.
Contro un Siena largamente rimaneggiato (erano assenti per infortunio Bachini, Colonnese, Locatelli, Tudor e per squalifica Falsino e Legrottaglie), il Lecce ha scaricato la sua rabbia e la sua voglia di ritrovarsi. Baldini ha confermato lo schieramento del 4-3-3 con un Vucinc più svelto e disinvolto, la cui azione è stata sostenuta da un vivace Valdes e da un attivissimo Camorani. Ma la differenza tra le due squadre è stata caratterizzata dal diverso passo che hanno avuto in campo. Troppo lento e lezioso il Siena, impacciato ed irritante in una difesa che si è fatta sistematicamente superare dai più determinati attaccanti avversari. I centrocampisti sono stati chiamati spesso a puntellare la difesa per cui Chiesa e Bogdani sono stati spesso abbandonati a se stessi.
Il Lecce non ha faticato molto nel controllare l'avversario e si è portato in vantaggio senza strafare: è bastato un ritmo più sostenuto dell'avversario ed un migliore ordine tattico a fargli ipotecare il successo ad inizio di ripresa quando Konan ha raddoppiato. Il forte vento, che soffiava trasversalmente per il campo, nel primo tempo ha costretto sulla difensiva gli ospiti, con un Lecce che ha creato numerose palle gol senza però riuscire ad andare oltre il vantaggio propiziato dalla rete di Vucinic. Il montenegrino, molto abile nello sfruttare un traversone di Cassetti, ha trovato comunque valida collaborazione nell'erroraccio del portiere Mirante e nella staticità di Gastaldello.
Tutto il primo tempo è stato praticamente a senso unico, col Siena impegnato a difendersi anche con 5 uomini sull'ultima linea ed il Lecce che cercava di mettere al sicuro la vittoria. In apertura vi è stata un'azione controversa quando Mirante è uscito su Vucinic dando l'impressione di colpire il pallone fuori area.
Nella ripresa le due squadre si sono allungate, col Siena che ha cercato di colpire a freddo i locali, ma su azione di contropiede è venuto il raddoppio del Lecce con Konan e la strategia della gara è cambiata, perché il Lecce ha potenziato il suo centrocampo cercando di sventare sul nascere i tentativi di reazione dei bianconeri. Il Siena è andato vicino al gol al 28' quando Gastaldello ha colpito la traversa e poi Sicignano ha sventato uscendo alla disperata su Chiesa.
Alla mezzora il Lecce ha perduto per infortunio ad un ginocchio Valdes, che è stato sostituito da Giorgino. Quindi il suggello di Cozzolino con una splendida azione personale.

Risultati della 12ª giornata del campionato di calcio di serie A

A Udine: Udinese-Messina 1-0 (giocata sabato)
A Roma: Roma-Juventus 1-4 (giocata sabato)
A Verona: Chievo-Ascoli 1-1
A Firenze: Fiorentina-Milan 3-1
A Lecce: Lecce-Siena 3-0
A Livorno: Livorno-Empoli 2-0
A Reggio Calabria: Reggina-Cagliari 3-1
A Genova: Sampdoria-Lazio 2-0
A Treviso: Treviso-Palermo 2-2

Classifica del campionato di serie A prima del posticipo della 12ª giornata

Juventus 33 12 11 0 1 26 6
Milan 28 12 9 1 2 27 11
Fiorentina 28 12 9 1 2 27 13
Livorno 21 12 6 3 3 13 13
Inter 20 11 6 2 3 20 10
Sampdoria 20 12 6 2 4 23 17
Chievo 20 12 5 5 2 16 12
Roma 18 12 5 3 4 18 14
Palermo 17 12 4 5 3 19 18
Empoli 17 12 5 2 5 15 17
Udinese 17 12 5 2 5 13 16
Lazio 16 12 4 4 4 13 15
Siena 14 12 4 2 6 18 22
Ascoli 12 12 2 6 4 12 15
Reggina 12 12 4 0 8 13 19
Parma 9 11 2 3 6 10 19
Messina 8 12 1 5 6 10 18
Treviso 7 12 1 4 7 7 18
Lecce 7 12 2 1 9 8 21
Cagliari 5 12 0 5 7 8 20

CLASSIFICA CANNONIERI

15 RETI: Toni (1 rig.) (Fiorentina).
9 RETI: Trezeguet (Juventus).
8 RETI: Tavano (Empoli); Gilardino (Milan); Bonazzoli (Sampdoria); Chiesa (1 rig.)(Siena).
6 RETI: C.Lucarelli (1 rig.)(Livorno); Totti (2 rig.)(Roma).
5 RETI: Adriano, Cruz (Inter); Shevchenko (1 rig.)(Milan); Cozza (1 rig.) (Reggina).
4 RETI: Suazo (1 rig.)(Cagliari); Pellissier (Chievo); Fiore (Fiorentina); Del Piero (1 rig.)(Juventus); Rocchi (Lazio); Kakà (Milan); Caracciolo, Terlizzi (Palermo); Diana, Flachi (1 rig.)(Sampdoria); Locatelli (Siena).
3 RETI: Franceschini (Chievo); Jorgensen (Fiorentina); Ibrahimovic, Vieira (Juventus); Pandev (Lazio); Pinardi (3 rig.)(Lecce); Morrone (Livorno); Makinwa (Palermo); Nonda (Roma); Di Michele, Muntari (Udinese).
2 RETI: Bjelanovic, Tosto (Ascoli); Amauri (1 rig.), D'Anna, Mandelli, Obinna (Chievo); Almiron, Riganò, Vannucchi (Empoli); Bojinov (Fiorentina); Martins (Inter); Camoranesi, Mutu, Nedved (Juventus); Oddo (2 rig.)(Lazio); Konan (Lecce); Palladino (Livorno); D'Agostino, Di Napoli, Zoro (Messina); Maldini, Pirlo, Seedorf (Milan); Corini (1 rig.), Ferri (Palermo); Simplicio (Parma); Amoruso, Cavalli, Missiroli (Reggina); Mexes, Panucci (Roma); Gasbarroni, Volpi (1 rig.)(Sampdoria); Fava, Reginaldo (Treviso); Iaquinta (1 rig.) (Udinese).
1 RETE: Cariello, Comotto (1 rig.), Cudini, Domizzi, Ferrante, Fini, Foggia (Ascoli); Abeijon, Capone, Esposito (Cagliari); Semioli (Chievo); Pozzi (Empoli); Donadel, Pazzini, Ujfalusi (Fiorentina); Cambiasso, Cordoba, Materazzi, Recoba, Samuel, Stankovic (Inter); Zalayeta (Juventus); Zauri (Lazio); Cozzolino, Ledesma, Vucinic (Lecce); Galante, Melara (Livorno); Donati, Muslimovic, Zampagna (1 rig.)(Messina); Ambrosini, Gattuso, F.Inzaghi, Vieri (Milan); Bonanni, Brienza, Gonzalez, Mutarelli (Palermo); Bresciano, P.Cannavaro, Corradi, Delvecchio, Grella, Marchionni, Morfeo, Pisanu (Parma); Ceravolo, Paredes, Tedesco (Reggina); De Rossi, Mancini, Montella, Taddei (Roma); Borriello, Tonetto (Sampdoria); Bogdani, Colonnese, Negro, Tudor, Vergassola (Siena); Beghetto, Parravicini, Pinga (Treviso); Felipe, Vidigal (Udinese).
AUTORETE: Bertotto (Udinese pro Siena); D'Anna (Chievo pro Ascoli).

PROSSIMO TURNO
13ª GIORNATA - 27/11 - ORE 15

Livorno - Chievo (26/11, ore 18)
Milan - Lecce (26/11, ore 20.30)
Ascoli - Palermo
Cagliari - Sampdoria
Empoli - Lazio
Juventus - Treviso
Messina - Inter
Parma - Udinese
Siena - Reggina
Roma - Fiorentina (ore 20.30)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 
Foggia, Zambelli pronto a ricomnciare: siamo in rodaggio

Foggia, Zambelli pronto a ricomnciare: siamo in rodaggio

 
Lecce sul palco Genoa e la voglia di sgambetto

Lecce sul palco Genoa e la voglia di sgambetto

 
Galli vira sul nuovo Bari«Il mio progetto per ripartire»

Galli vira sul nuovo Bari: «Il mio progetto per ripartire». E il 26 si gioca col Bitonto

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e feriti. Quattro estratti vivi
«Oh, mio Dio!»: terrore in diretta | Video dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS