Cerca

Calcio - Catanzaro-Bari, prevale la paura

Il confronto tra due squadre in emergenza finisce a reti bianche: il punto consente ai biancorossi di restare distanti dalla zona retrocessione. Ci sono cinque punti tra la squadra di Carboni e le quint'ultime, tra cui l'Albinoleffe, prossimo avversario al San Nicola nell'anticipo di venerdì 18
CATANZARO-BARI 0-0

Catanzaro (5-3-2): Belardi, Pierotti, Adami, Di Sole, Zini, Sussi, Nervo, Miceli, De Simone (9' st Gissi), Corona, Myrtaj (38' pt Rizzato). (37 Anania, 8 Calzi, 32 Russo, 20 Mattioli, 11 Sorrentino). All.: Guerini.
Bari (4-4-2): Gillet, Brioschi, Esposito, Micolucci, Bellavista, La Vista (35' st Anaclerio M.), Goretti, Carrus, Scaglia (33' pt Mora), Vantaggiato (28' st Anaclerio L.), Santoruvo. (22 Spadavecchia, 8 Rajcic, 17 Pagano, 27 Maah). All.: Carboni.
Arbitro: Girardi di San Donà di Piave.
Angoli: 7 a 1 per il Catanzaro.
Recupero: 2' e 3'.
Ammoniti: De Simone, Pierotti e Micolucci per gioco falloso, Brioschi per proteste.
Spettatori: 6.000.

CATANZARO - Un punto ciascuno per Catanzaro e Bari, con la paura di perdere a farla da padrone nella seconda parte della gara dopo un primo tempo un po' scoppiettante. Va bene ai pugliesi, molto ordinati in difesa, e strettino ai padroni di casa. Gli uomini di Guerini muovono la classifica dopo la sconfitta di otto giorni fa rimediata con la Ternana (sempre al Ceravolo), ma non fanno quel passo avanti auspicato prima del doppio turno casalingo.
Più Bari che Catanzaro nelle fasi iniziali dell'incontro. Santoruvo al 1', diagonale che Belardi blocca. Al 5' miracolo di Belardi su colpo di testa ravvicinato di Vantaggiato, dopo un bel traversone di Brioschi dalla destra. Il portiere catanzarese fa gli straordinari qualche minuto dopo, per anticipare Santoruvo e smanacciare un cross di La Vista. Al 19' il Catanzaro si fa vivo, prima con una punizione di Myrtaj dal limite respinta dalla barriera, poi con un destro di Pierotti che fa la barba al palo. E' il segnale che il Catanzaro c' è: Corona sfiora il palo al 25' di testa, e riprova a spaventare Gillet una decina di minuti più tardi con una sventola da fuori area. Guerini e Carboni cambiano qualcosa uno dietro l'altro. Il tecnico di casa chiama fuori Myrtaj (l'albanese non entra in partita) per Rizzato, quello pugliese toglie uno spento Scaglia per Mora. Ma fino alla fine del tempo non succede nient'altro.
Al 3' della ripresa Vantaggiato prova subito ad impensierire Belardi, ma il suo tiro è fiacco. Passano tre minuti e una confusa azione in area barese provocata da Corona e Rizzato potrebbe favorire il Catanzaro, ma Gillet alza sulla traversa.
Regna l'equilibrio fino al 24', quando Nervo va via in contropiede e lancia Corona sul filo dell'offside, ma l'attaccante si allunga troppo il pallone nel controllo e Gillet si salva in uscita. Il Catanzaro non soffre più adesso e mostra di mantenere in mano il controllo del match, ma là davanti non trova spunti validi. Ne arriva uno vero al 29', ma Gillet imita Belardi e mette in angolo un colpo di testa di Corona (beccato tutto solo da un preciso traversone di Pierotti) a botta sicura.

Risultati della 15ª giornata del campionato italiano di calcio di serie B

A Bergamo: Albinoleffe-Cesena 0-3
Ad Avellino: Avellino-Pescara 1-3
A Brescia: Brescia-Piacenza 1-1
A Catanzaro: Catanzaro-Bari 0-0
A Cremona: Cremonese-Atalanta 0-1 (giocata venerdì)
A Rimini: Rimini-Catania 1-2
A Terni: Ternana-Crotone 1-1
A Torino: Torino-Modena 2-1
A Trieste: Triestina-Arezzo 1-0
A Vicenza: Vicenza-Verona 0-1
A Bologna: Bologna-Mantova 0-0 (giocata lunedì)

CLASSIFICA (squadra, punti, partite giocate, vinte, pareggiate, perse, gol fatti, gol subiti)

Pt Pg Pv Pn Pp Gf Gs
Mantova 35 15 10 5 - 21 8
Torino 29 15 8 5 2 15 8
Atalanta 28 15 9 1 5 22 17
Cesena 27 15 8 3 4 23 15
Modena 25 15 6 7 2 19 10
Verona 25 15 5 7 3 13 11
Arezzo 24 15 6 6 3 18 11
Catania 24 15 6 6 3 20 16
Piacenza 23 15 6 5 4 23 18
Brescia 22 15 5 7 3 21 16
Triestina 22 15 6 4 5 13 15
Crotone 21 15 5 6 4 15 12
Pescara 21 15 6 3 6 21 20
Bari 18 15 4 6 5 15 16
Bologna 18 15 4 6 5 15 16
Rimini 17 15 4 5 7 18 20
Albinoleffe 13 15 2 7 6 9 15
Vicenza 13 15 3 4 8 15 24
Ternana 11 15 2 5 8 8 23
Avellino 10 15 2 4 9 12 26
Catanzaro 9 15 2 3 10 7 18
Cremonese 6 15 1 3 10 9 23
(-) = una gara in meno.

CLASSIFICA CANNONIERI

11 RETI: Bucchi (3 rig.)(Modena).
9 RETI: Adailton (2 rig.)(Verona).
8 RETI: Abbruscato (2 rig.)(Arezzo); Bellucci (Bologna); Matteini (1 rig.)(Pescara); Cacia (Piacenza).
7 RETI: Spinesi (1 rig.)(Catania); Noselli (1 rig.) (Mantova); Fantini (Torino).
6 RETI: Santoruvo (Bari); Corona (Catanzaro); Motta (1 rig.)(Rimini); Godeas (3 rig.) (Triestina).
5 RETI: Ventola (2 rig.)(Atalanta); Bruno, Milanetto (2 rig.) (Brescia); Bernacci, Salvetti (1 rig.)(Cesena); Graziani (Mantova); Ricchiuti (Rimini); Muzzi (Torino); Gonzalez (Vicenza).
4 RETI: Bonazzi (2 rig.)(Albinoleffe); Floro Flores (Arezzo); Soncin (Atalanta); Danilevicius, Moretti (Avellino); Vantaggiato (Bari); Stankevicius (Brescia); Carparelli (2 rig.)(Cremonese); Guzman (2 rig.)(Crotone); Cammarata (1 rig.)(Pescara); Degano (Piacenza).
3 RETI: Possanzini (Brescia); Ferreira Pinto, Ciaramitaro (Cesena); Jeda (1 rig.)(Crotone); Asamoah (Modena); Bonfiglio (Pescara); Ganci (2 rig.) (Piacenza); Frick (Ternana); Stellone (Torino); B.Carbone (Vicenza).
2 RETI: Testini (Albinoleffe); Bernardini, Loria, Saudati, Defendi, Lazzari (Atalanta); Carrus (2 rig.)(Bari); Della Rocca (Bologna); Caserta, Mascara, Russo (Catania); Piccoli (1 rig.)(Cesena); Prisciandaro (Cremonese); Konko (Crotone); Caridi, Cioffi, Poggi (2 rig.), Tarana (Mantova); Croce, Jadid, (Pescara); Olivi (Piacenza), Floccari, Moscardelli (Rimini); Jimenez (Ternana, 1 rig.); Baù (Triestina); Gervasoni, Turati (Verona); Schwoch (Vicenza, 1 rig.).
1 RETE: Berlinghieri, Regonesi, Joelson (Albinoleffe); Antonini, Carrozzieri, Confalone, Raimondi, Roselli (Arezzo); Migliaccio, Terra (Atalanta); Leon (1 rig), Masiello, Panarelli, Rastelli (Avellino); Bellavista, Gazzi, Pagano (Bari); Amoroso, Cipriani, Pecchia, Vignaroli (Bologna); Mareco, Mannini, Zoboli, Delnero (Brescia); Cesar, De Zerbi, Del Core, Brevi, Sottil (Catania); Biserni, Bracaletti, Fattori, Pestrin (Cesena); Garzon, Manucci, Marchesetti (Cremonese); Borghetti, Ferrari, Galardo, Scarlato, Russo, Tarantino (Crotone); Sommese (Mantova); Argilli, Colacone, Giampaolo (Modena); Delli Carri, Gautieri, Tognozzi (Pescara); Campagnaro, Margiotta, Miglionico, Patrascu, Riccio (Piacenza); Caracciolo, Cascione, Trotta, (Rimini); Di Deo, Fattori (Ternana); Rosina (1 rig.) (Torino); Di Venanzio, Galasso; Kyriazis, Pianu, Tulli, Rigoni (Triestina); Italiano, Rantier (Verona); Fabbrini, Martinelli, Cherubini, Drascek (Vicenza).
1 AUTORETE: Zoppetti (Pescara pro Bologna), Pesaresi (Pescara pro Catanzaro); Mezzano (Bologna pro Crotone); Drascek (Vicenza pro Catania).

PROSSIMO TURNO
16ª GIORNATA - 19/11 - ORE 16.00

Bari - Albinoleffe (18/11, ore 20.45)
Arezzo - Modena
Atalanta - Avellino
Bologna - Ternana
Catania - Cremonese
Cesena - Brescia
Mantova - Catanzaro
Piacenza - Pescara
Torino - Verona
Vicenza - Triestina
Crotone - Rimini (21/11, ore 20.45)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400