Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 03:25

Calcio / Serie B - Rimini "amara"

Il Bari battuto 2-1, con una rimonta nel 2° tempo. Un rigore per parte • Tutti i risultati della 13ª giornata del campionato • La classifica prima dei posticipi
RIMINI-BARI 2-1 (0-1)
• Rimini (4-4-2): Pugliesi (14' st Dei), Mastronicola, D'Angelo (21' st Baccin), Porchia, Bravo, Trotta, Caracciolo (32' st Di Loreto), Cascione, Ricchiuti, Moscardelli, Motta. (8 Tasso, 20 Valiani, 25 Rabito, 46 Di Fiordo). All.: Acori.
• Bari (4-4-2): Gilet, Bellavista, Sibilano (8' st Goretti), Micolucci, Anaclerio (39' st Romanelli), La Vista, Carrus, Gazzi, Scaglia (37' st Mora), Santoruvo, Vantaggiato. (22 Spadavecchia, 5 Brioschi, 27 Maah, 28 Candrina). All.: Carboni.
• Arbitro: Cassarà di Palermo.
• Reti: nel pt 19' Carrus (rigore), 28' Ricchiuti; nel st 2' Motta (rigore).
• Angoli: 4-3 per il Bari.
• Recupero: 1' e 5'.
• Espulso: Carboni al 47' st per proteste.
• Ammoniti: Cascione, D'Angelo, Bellavista, Gazzi, Sibilano.
• Spettatori: 8.500.

RIMINI - Il Rimini torna alla vittoria (2-1) mentre il Bari rimanda ancora una volta l'appuntamento con i primi tre punti esterni. Una vittoria sofferta quella dei romagnoli che dopo essere passati in vantaggio in avvio di ripresa con un calcio di rigore dell'ex Motta, si sono fatti chiudere dai pugliesi, passati a tre in difesa, che però non sono stati capaci di sfruttare la supremazia territoriale. E quando ci sono riusciti, al 93'con Santoruvo, si sono visti annullare il gol del pareggio dall'assistente, la signora Cini, Al via ancora una volta Acori ha mischiato le carte mandando in tribuna Manfredini e lasciando sulla sinistra Bravo con Ricchiuti sulla linea. E proprio da questa fascia sono nate le azioni più pericolose, con la coppia che ha messo in inferiorità La Vista e Bellavista. Nel mezzo Cascione e Caracciolo se la sono vista con Carrus e Gazzi che però hanno faticato a far salire la squadra anche se davanti Vantaggiato è stato bravo a tenere in allarme la difesa romagnola.
La prima emozione è arrivata al 13': Cascione da destra ha visto libero sul palo lontano Moscardelli che, tutto solo, ha mandato clamorosamente a lato il diagonale. Il Bari è rimasto in difesa per poi ripartire in contropiede, come al 19'quando La Vista ha innescato Vantaggiato che è entrato in area ed è andato a sbattere contro capitan D'Angelo. Cassarà ha fischiato il rigore e ammonito il difensore biancorosso, poi dal dischetto Carrus ha firmato il vantaggio barese. La reazione del Rimini è stata immediata: Trotta e Ricchiuti si sono allargati sulle linee esterne dando l'opportunità a Caracciolo di orchestrare a suo piacimento e così al 28'Ricchiuti ha raccolto dal limite dell'area e ha battuto Gilet. I difensori pugliesi poi hanno faticato a trovare punti di riferimento visto il gran movimento degli attaccanti di casa e al 31'Motta per poco non ha firmato il gol dell'ex con un destro al volo da fuori area. Tre minuti e sempre Motta di destro ha costretto Gillet a una gran parata.
Nella ripresa, neppure due minuti e Motta è stato steso in area da Sibilano: ancora rigore e ammonizione e lo stesso Motta ha fissato il 2-1. Carboni ha tolto Sibilano, ha messo in campo Goretti e portato la difesa a tre. Il Bari si è riversato in attacco e all'11'Vantaggiato defilato sulla sinistra ha trovato la gran la botta con Pugliesi che ha respinto da campione. I centrali riminesi hanno mostrato stanchezza e il Bari si è sistemato nella netà campo romagnola ma con una supremazia sterile. Così Carboni ha messo dentro anche Romanelli ma è stato il Rimini a sfiorare il 3-1 con un tiro di Moscardelli contro la traversa. Ultimo sussulto nel terzo minuto di recupero: Santoruvo ha superato Dei ma l'assistente dell'arbitro ha segnalato una spinta dell'attaccante barese nei confronti di Bravo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione