Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 13:35

Non vuole cedere giocatore: botte al presidente

La polizia ha sottoposto a indagini due persone che avrebbero aggredito il presidente del Monopoli calcio, Vito Ladina, per costringerlo - secondo la denuncia che lo stesso imprenditore ha presentato - a cedere a titolo gratuito al Brindisi calcio il terzino del Monopoli (serie D) Gianluca Loseto
BARI - La polizia ha sottoposto a indagini le due persone che ieri sera avrebbero aggredito il presidente del Monopoli calcio Vito Ladisa per costringerlo - secondo la denuncia che lo stesso imprenditore ha presentato - a cedere a titolo gratuito al Brindisi calcio il terzino del Monopoli (serie D) Gianluca Loseto, figlio di Onofrio (mediano del Bari negli anni '90).
A quanto si è saputo, agenti della squadra mobile sono giunti ai due aggressori che hanno agito con i volti coperti da bandana su indicazione dello stesso Ladisa che ha indicato i loro nomi nella querela presentata ieri sera in questura.
Secondo la denuncia, Ladisa è stato aggredito nella sua ditta di ristorazione che si trova in via Napoli, a Bari, dove hanno fatto irruzione due malviventi che hanno tentato prima di estorcere al presidente la firma per la cessione gratuita del calciatore, poi, vista la resistenza dell'imprenditore, lo hanno schiaffeggiato costringendolo a ricorrere alle cure dei sanitari che lo hanno giudicato guaribile in pochi giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione