Cerca

Brindisi, che spreco! Cede al Varese dopo supplementare

BRINDISI - Brindisi spreca nella seconda giornata della serie A di basket maschile. Ed anche tanto. Varese è cinico e pratico e vinc 118-110 dopo un supplementare. Lo fa con tre uomini chiave: prima con Ebi Ere, poi, con Bryant Dunston ed infine con Adrian Banks, determinanti. Con la guardia che, nel supplementare, mentre gli altri arrancavano, lui aveva forza, lucidità e presenza davvero notevoli. Brindisi, invece, è ancora una squadra in embrione. Ma c’è. Occorrerà, però, avere fiducia, mantenere la calma, e conservare la voglia di lavorare (nella foto coach Bucchi)
Brindisi, che spreco! Cede al Varese dopo supplementare
Enel Brindisi-Cimberio Varese 110-118 d1ts (parziali 29-17, 40-40, 62-58, 93-93)

Enel Basket: Gibson 34 (7/11, 2/8), Reynolds 4 (2/3. 0/1), Viggiano 18 (4/6, 3/6), Robinson 19 (5/12, 0/2), Grant 14 (6/8); Simmons 7 (3/5), Fultz 9 (0/1, 2/4), Formenti 2 (1/1, 0/1), Zerini 3 (0/1, 1/3), Ndoja (0/2 da 3), Porfido n.e., Rosato n.e.. All Bucchi.
Cimberio Varese: Green 15 (6/8, 0/3), Banks 27 (5/11, 4/6), Dunston 22 (8/12), Sakota 5 (1/2, 1/3), Ere 32 (7/8, 5/7); Rush (0/1 da 3), Ambrosini n.e.., De Nicolao 7 (1/1, 1/1), Balanzoni n.e., Bertoglio n.e., Polonara 8 (3/3, 0/2), Talts 2 (1/1, 0/1). All.Vitucci.
Arbitri: Sabetta, Bettini, Provini.
Note - Tiri liberi: Br 30/43 (70%), Va 21/33 (64%). Tiri da due Br 28/48 (58%), Va 32/46 (70%). Tiri da tre: Br 8/27 (30%), Va 11/24 (46%). Rimbalzi: Br 38 (Robinson 7), Va 39 (Dunston 13). Assist: Br 10 (Gibson e Reynolds 3), Va 11 (Green 6). Usciti per falli: Green (39’: 89-83), Reynolds (39’28” 90-83), Sakota (39’44”: 93-93) Spettatori: 3.500. 

BRINDISI - Brindisi spreca. Ed anche tanto. Varese è cinico e pratico e vince. Lo fa con tre uomini chiave: prima con Ebi Ere, poi, con Bryant Dunston ed infine con Adrian Banks, determinanti. Con la guardia che, nel supplementare, mentre gli altri arrancavano, lui aveva forza, lucidità e presenza davvero notevoli. Brindisi, invece, è ancora una squadra in embrione. Ma c’è. Occorrerà, però, avere fiducia, mantenere la calma, e conservare la voglia di lavorare.

La gara - L’inzio dei padroni di casa è di buon auspicio 13-3. Vitucci inserisce Polonara e Rush per Sakota ed Ere. Mossa azzeccata; ma al 5’ Brindisi è sul 17-7. Fultz mette a segno i primi suoi 2 punti (27-15 dalla lunetta). Il quarto termina sul 29-17.

Si ricomincia con uno schiaccione di Simmons e con 1/2 nei liberi di Green. A questo punto Varese è Ere che piazza subito una tripla dall’angolo (31-23) costringendo Bucchi a chiamare i suoi (12’). Dopo il fallo intenzionale di Formenti su Dunston, c’è Zerini in campo per Robinson un po’ sottotono; Reynolds rileva Fultz. Ere prende confidenza e Varese va sul -2 (33-31 al 15’). Brindisi punta sulla velocità e sbaglia un bel po’. E’ ancora Ere (da 3) a far respirare la sua squadra (35-34), ma poi commette un antisportivo (17’09), mentre Brindisi sbaglia clamorosamente un paio di attacchi. Il primo tempo, ad ogni modo, si chiude sul 40-40.

Continua l’equilibrio, ma in casa Brindisi adesso si guarda anche alla situazione falli, atteso che Reynolds ne ha già 3 al 25’ e di lì a poco anche Grant deve fare i conti con i falli (3) come Polonara. Al 28’ Brindisi ha 3 lunghezze di vantaggio (54-51), ma Varese con Green e Dunston è sempre attaccato alla gara. Le triple di Gibson e Zerini permettono a Brindisi di chiudere al 30’ con 4 lunghezze di vantaggio (62-58). I terzi 10 sono stati griffati da Dunston e Gibson, davvero eccellenti; il brindisino chiude a 20 punti, il varesino è a quota 18.

Minuto 35’: nonostante qualche errore di troppo, lo spettacolo è piacevole. Brindisi conquista un bel vantaggio 81-75. Ma Varese c’è e al 38’ fa capire che non ha alcuna intenzione di mollare. Bucchi chiama i suoi. C’è da gestire gli ultimi 120” (83-75). Ultimo minuto: 4° fallo di Green, Gibson in lunetta realizza 2/2 (87-83). Time out Varese. A 46” Gibson, sempre lui, mette a segno il suo 27° punto (fallo di Ere) per l’89-83. Poi Fultz fa 1/2 dalla lunetta: 90-83, ma non è finita. C’è ancora da fare i conti con Ere (tripla) mentre restano da giocare 25”. Non bastano a chiudere la gara, perché al 40’ è ancora parità (Banks dalla lunetta) 93-93. Supplementare. Sono Banks e Gibson a fare gli ultimi 5’. Con il varesino, sostenuto dai suoi compagni, più preciso del brindisino che non ha aiuti.

Franco De Simone

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400