Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 06:39

Foggia, Zaccheria riapre i battenti

FOGGIA - Via libera della commissione provinciale di vigilanza per l’apertura al pubblico dello stadio «Zaccheria». Ieri le ultime verifiche sulle documentazioni ed il sopralluogo della commissione allo stadio. L’agibilità è stata concessa per una capienza massima di 4.400 posti. Saranno aperti l’anello superiore della curva sud, la tribuna ovest (coperta) e il settore ospiti della curva nord
Foggia, Zaccheria riapre i battenti
FOGGIA - Zac, si gioca. A porte aperte. Il Foggia domenica prossima ritroverà il suo pubblico. Capienza ridotta per il comunale: 4.400 posti nel settore della tribuna ovest, della curva nord (solo per gli ospiti) e dell’anello superiore della curva sud. Agibilità concessa con alcune prescrizioni: la colorazione dei gradoni e l’inibizione di una cabina riservata alle televisioni perché il tetto sarebbe privo della guaina.

Il ssopralluogo era iniziato ieri mattina con la verifica di alcuni dei lavori eseguiti e certificati dai tecnici del Comune. Sul posto anche i componenti della commissione provinciale di vigilanza della prefettura. In mattinata, almeno a sentire le parole del sindaco Gianni Mongelli e dell’assessore ai lavori pubblici, Matteo Agnusdei, la situazione aveva come dire imboccato il percorso giusto. I lavori richiesti ulteriormente nella riunione di martedì scorso alla Prefettura erano stati tutti eseguiti. Compreso la «cartellonistica» per indicare percorsi di evacuazione e servizi, un aspetto su cui la commissione ha insistito in maniera particolare.

Poi il secondo match del sopralluogo, quello pomeridiano, con la verifica del funzionamento dei pannelli di «pre filtraggio» per il settore degli ospiti, allestito nella curva nord, a ridosso di viale Ofanto. Per fare questa operazione è stato chiuso al traffico anche un tratto della strada (una delle più importanti della città) e ne ha risentito ovviamente il flusso automobilistico. Sempre in serata verifica anche delle «torri» per l’illuminazione artificiale. Insomma, sopralluoghi e verifiche molto rigorosi perché collegati anche alla relazioni non certo benevole dell’Osservatorio nazionale che ritiene quello foggiano uno stadio particolarmente a rischio, dentro e fuori.

E proprio fuori dallo stadio, anche ieri sera, non sono mancati i tifosi (un centinaio in tutto), in attesa appunto del via libera alla riapertura dello Zaccheria al pubblico dopo le prime due partite giocate senza tifosi, e cioè a porte chiuse, contro il Francavilla sul Sinni e contro la Fortis Trani domenica scorsa.

Chiusure al pubblico che hanno ovviamente danneggiato anche la società, sia sul fronte dlela vendita dei biglietti singoli sia su quello degli abbonamenti perché chi ha sottoscritto la tessera del Foggia si è ovviamente trovato a pagare due partite senza avere la possibilità di vederle. Forse anche di questo si parlerà sabato con il consulente legale dell’Acd Foggia.

f.s.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione