Cerca

Motomondiale - Rossi ha fame anche in Australia

A lui essere sempre davanti a tutti non fa mai indigestione. Così anche dopo la prima giornata di prove libere a Phillip Island, il miglior tempo lo ha fatto registrare il pluricampione del mondo della Yamaha. Cade Capirossi nella sessione bagnata del mattino: non correrà in gara
PHILLIP ISLAND (AUSTRALIA) - Valentino Rossi non è sazio. A lui essere sempre davanti a tutti non fa mai indigestione. Così anche dopo la prima giornata di prove libere del Gp d'Australia il milgior tempo lo ha fatto registrare il pluri campione del mondo della Yamaha. La prima sessione si è svolta con la pista bagnata che si andava via via asciugando sulla pista di Phillip Island. Il più veloce era stato Sete Gibernau che ha fermato il cronometro a 1'31"551. Il pilota spagnolo ha preceduto il sudamericano Alex Barros e la Ducati di Carlos Checa. I due piloti della Gauloises Yamaha, Valentino Rossi e Colin Edwards si sono portati rispettivamente al quarto ed al quinto rango, precedendo Marco Melandri. Settimo ed ottavo tempo per gli americani John Hopkins e Nicky Hayden davanti agli italiani Max Biaggi e Loris Capirossi.
Nel pomeriggio la pista era asciutta. Il miglior tempo è stato quindi stabilito da Valentino Rossi, autore di un giro in 1'30"349 nel suo ultimo tentativo. Il campione del mondo ha preceduto Carlos Checa di oltre due decimi mentre Nicky Hayden, terzo, è relegato a oltre sei decimi. Grande distacco anche per Sete Gibernau, quarto, mentre Alex Barros, quinto, è il primo ad aver ceduto più di un secondo a Rossi. Marco Melandri ha segnato il sesto tempo, precedendo Colin Edwards e Toni Elias. Max Biaggi è nono davanti a John Hopkins ed ai due giapponesi Makoto Tamada e Shinya Nakano. Ferito nel Qatar, Olivier Jacque è tornato in pista oggi e ha concluso la giornata al quindicesimo rango, precedendo Rolfo, Ellison e Battaini. Caduti stamattina, Kenny Roberts e Loris Capirossi non hanno partecipato alla sessione di questo pomeriggio. Il pilota italiano, vittima di una caduta, è stato accompagnato all'ospedale di Dandenong per accertamenti che hanno rivelato un pneumotorace destro, per la cui rimozione è stato necessario intervenire con un drenaggio.
Nella 250 pole provvisoria per Sebastian Porto (Aprilia Aspar), dopo un serrato testa a testa con Casey Stoner (Carrera Sunglasses LCR). Il pilota argentino ha avuto la meglio strappando il miglior tempo all'australiano con 1'33.117. Secondo tempo quindi per il pilota di casa, seguito dallo spagnolo Hector Barbera (Fortuna Honda), che precede il compagno di squadra Jorge Lorenzo. Quinto tempo, primo pilota della griglia di partenza provvisoria del Polini Australian Grand Prix, per Alex De Angelis (MS Aprilia Italia Corse). Il Campione del Mondo in carica della quarto di litro, lo spagnolo Daniel Pedrosa (Movistar Honda) non è riuscito a fare meglio del sesto posto, a oltre un secondo dal miglior tempo fatto segnare dall'argentino Porto. Dietro Pedrosa il compagno di sqaudra Hiroshi Aoyama.
Ricordiamo che la classe 250 vive il duello tra Pedrosa e Stoner per il titolo con lo spagnolo attualmente in vantaggio di 26 punti.
Nelle classe 125 pole provvisoria per Mattia Pasini (Totti Top Sport NGS). Il pilota italiano ha fermato il cronometro sul tempo di 1'38"665, nell'ultimo giro disponibile della prima sessione di qualifiche del Polini Australian Grand Prix. Secondo posto, della prima fila della griglia provvisoria di questo 14^ appuntamento con il Campionato del Mondo della classe 125, per il francese Mike Di Meglio (Kopron Racing World), che precede Angel Rodriguez (Team Toth) e Fabrizio Lai (Kopron Racing World). Quinto tempo per lo svizzero Thomas Luthi (Elit Grand Prix), davanti all'ungherese Gabor Talmacsi (Red Bull KTM), Marco Simoncelli (Nocable.it Race) e Lukas Pesek (Metis Racing Team). Ricordiamo che in classifica Mika Kallio (KTM), che oggi ha fatto registrare un deludente diciottesimo tempo, ha soltanto due punti di vantaggio da Luthi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400