Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 22:45

L'incontro principale è Mantova-Catania

Nel 10° turno della B, il Modena di scena a Trieste. Il Cesena (a Piacenza) pronto ad approfittare di un passo falso delle prime due in classifica. Torino in casa di una Ternana in crisi. Punti in palio importanti per due neoretrocesse: Bologna (contro il Vicenza) e Brescia (a Pescara)
Vive soprattutto sull'atteso scontro tra Mantova e Catania la decima giornata del campionato cadetto. Con il Modena di scena a Trieste, i riflettori saranno infatti tutti puntati sui leader della classifica, che dopo il pari di Crotone, puntano a ottenere il successo per aumentare ulteriormente il distacco dai 'canarinì. Rientrano Sacchetti e Lanzara in difesa e Sommese e Brambilla a centrocampo. Ma il Catania, lontano sei punti dai lombardi, non può permettersi altri passi falsi e dopo il pareggio casalingo in extremis con il Vicenza, sale in Lombardia per tentare il colpaccio. Ancora dubbi per Marino, legati all'abbondanza a centrocampo, dove Lucenti e Sabato sono in ballotaggio con Nardini e Zavagno, e in attacco con Russo e De Zerbi a contendersi un posto, con il primo leggermente favorito.
Potrebbe approfittare dello scontro del 'Martellì, oltre al Modena, il Cesena del duo Castori-Gadda. Non sarà facile perché il Piacenza, nonostante l'avvio difficile, ha recuperato Margiotta e in casa non può più perdere punti se vuole riagganciarsi al treno-promozione. Nel Cesena, oltre al dubbio-Turci (febbre), sono in dubbio Zaninelli e Papa Waigo.
In Umbria, contro una Ternana in piena crisi, va di scena il Torino. De Biasi si porta ancora dietro il dubbio-Stellone: difficile il recupero dell'attaccante, in avanti spazio a Muzzi e Fantini. I rossoverdi di Brini, reduci dallo scivolone di Verona, saranno probabilmente privi di Frick e Jimenez.
A Verona andrà in onda un incontro tra due out-sider del campionato: i gialloblù di Ficcadenti, in un buon momento di forma dovrebbero scendere in campo con il tridente Adailton-Runco-Rantier. L'Arezzo ha invece problemi soprattutto in difesa: Gustinetti spera nel recupero di Lombardi e ripropone il solo Abbruscato in avanti con Antonini e Floro Flores a supporto.
Dopo tre k.o in trasferta consecutivi, l'Atalanta va a Bari per sfatare la paura di viaggiare. Gli orobici, terzi in classifica, sono in formazione di emergenza: diversi gli assenti, soprattutto in attacco, con Saudati neppure convocato e Ventola e Budan alle prese con acciacchi vari. I pugliesi, dopo la sconfitta di Empoli, cercano la seconda vittoria in campionato per uscire dai bassifondi della classifica: Anaclerio è ancora fermo, Carboni darà probabilmente spazio a Vantaggiato, mentre Carrus partirà dall'inizio.
Punti in palio importanti per due neoretrocesse. Il Bologna, dopo il buon pari di Torino, cerca il successo contro un Vicenza probabilmente ancora senza Schwoch. Il Brescia, incassati i tre punti con la Triestina, volerà a Pescara per dare continuità ai suoi risultati. Maran però dovrà fare a meno degli indisponibili Agliardi, Dallamano, Di Biagio, Mandelli e Strada.
Sfide di bassa classifica quelle tra Albinoleffe e Avellino e Rimini e Cremonese. I bergamaschi di Esposito, fermi a 5 punti e a secco di vittorie, potranno contare su tutta la rosa a disposizione, mentre Colomba ha dubbi soprattutto in attacco, dove Leon, Danilevicius, Rastelli e Biancolino sono in corsa per due maglie. Il neopromosso Rimini, dopo il pari di Piacenza, va a caccia della terza vittoria ma deve fare a meno di Floccari. La Cremonese tenterà il colpaccio con il duo Carparelli-Prisciandaro.
Lunedì il derby calabrese tra Catanzaro e Crotone, con i giallorossi alle prese, oltre che con l'ultimo posto in classifica, con problemi societari. Nel Crotone Sedivec andrà quasi sicuramente in panchina: Gasperini in avanti con Russo e Jeda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione