Cerca

Bari-Atalanta con Carrus e Vantaggiato-Santoruvo

I biancorossi affrontano la 10ª giornata della serie B con l'acqua alla gola: la classifica è in rosso (quattro sconfitte in otto gare), il pubblico rumoreggia ed il morale del gruppo non è alle stelle. Proveranno a riscattarsi confidando anche nel rientro dal 1' del centrocampista
BARI - Il Bari affronta sabato l'Atalanta al San Nicola con l'acqua alla gola: la classifica è in rosso (quattro sconfitte in otto gare), il pubblico rumoreggia ed il morale del gruppo non è alle stelle. «Siamo partito con aspirazioni differenti»: la candida ammissione del tecnico Guido Carboni fotografa al meglio la difficoltà nel preparare sfide impegnative sotto una pressione non prevista, che sta frenando il rendimento di molti giovani della rosa.
L'allenatore toscano è fiducioso, crede che «insieme al gioco prima o poi arriveranno anche i punti» e l'ultima trasferta di Cesena, seppur accompagnata da zero punti conquistati, ha evidenziato un Bari affatto rassegnato. Proprio l'aver messo in difficoltà i romagnoli in serie positiva da ben sei giornate è il punto di partenza per la riscossa dei pugliesi. L'unica strada percorribile per risalire la china e la classifica è affrontare i bergamaschi con l'agonismo mostrato nel finale al Manuzzi.
Un confronto tra gli organici delle due squadre sarebbe improponibile (l'Atalanta ha in panchina in attacco Soncin o Budan; il Bari Maah e Romanelli), ma nel calcio altre alle qualità tecniche ci sono altri fattori che possono influire. Il ritorno di Carrus e Scaglia ha restituito all'arco del Bari le frecce migliori, e, in attesa della crescita del miglior Vantaggiato, Santoruvo ha trovato una scorciatoia per segnare con una assiduità mai trovata in carriera. «Il mio è un gruppo di carattere, sono convinto che ci riscatteremo e faremo meglio della passata stagione»: Carboni crede molto nel rapporto con il suo spogliatoio e sa che nessuno sabato giocherà senza la necessaria determinazione.
Dall'infermeria giungono notizie contrastanti: Goretti è sulla strada del recupero, mentre Luigi Anaclerio ha un lieve acciacco al ginocchio. Con un modulo a due punte (Vantaggiato e Santoruvo), La Vista e Scaglia sulle fasce, Gazzi e Carrus (ma all'inizio potrebbe essergli preferito Bellavista) ed una difesa nella quale Sibilano dovrebbe essere rifocillato dal turn over, il Bari prova a saltare l'ostacolo Atalanta. Tre punti avrebbero la consistenza dell'ossigeno per un asmatico: sarebbe il miglior viatico per affrontare con il giusto impegno le prossime sfide contro Torino e Brescia (in soli sette giorni).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400