Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 14:12

Formula1 - Raikkonen super samurai

Il finlandese partito in 17/a posizione ha vinto il Gp del Giappone sorpassando all'inizio dell'ultimo giro Giancarlo Fisichella e beffando le Renault
Formula 1 Kimi RaikkonenSUZUKA (GIAPPONE) - Grande impresa per Kimi Raikkonen, che beffa le Renault e tiene vivo il mondiale costruttori e conquista la sua settima vittoria stagionale. Partito dalla 17/a posizione il finlandese della McLaren ha vinto il Gp del Giappone sorpassando all'inizio dell'ultimo giro Giancarlo Fisichella, che aveva condotto quasi tutta la gara in testa. Al terzo posto l'altra Renault di Fernando Alonso.
A seguire Webber, Button, Coulthard. Michael Schumacher si è piazzato settimo davanti al fratello Ralf. Nella classifica costruttori, a una gara dal termine, la Renault ha due punti di vantaggio sulla McLaren (176 a 174).

RAIKKONEN, LA MIA VITTORIA PIU' BELLA, L'AMAREZZA DI FISICHELLA E LA RABBIA ALONSO: «POTEVO VINCERE IO»
«Una delle vittorie più belle della mia carriera, anzi la più bella, perchè sofferta e voluta a tutti i costi partendo dalla posizione n. 17 e dopo tutti i problemi delle prove libere». Esulta Kimi Raikkonen subito dopo l'incredibile vittoria di oggi sul circuito di Suzuka nel Gp del Giappone di Formula 1, ottenuta con la sua velocissima McLaren-Mercedes grazie ad un sorpasso all'inizio dell'ultimo giro ai danni di Giancarlo Fisichella su Renault in testa fin quasi dall'inizio della garanzia. «E' la mia settima vittoria della stagione che mi consente di affrontare in posizione ideale il Gp della Cina e tiene in corsa la McLaren nella conquista del mondiale costruttori».
Beffato all'ultimo giro dall'arrembante Raikkonen, il pilota italiano della Renault non nasconde la sua amarezza. «E' duro perdere una corsa così, all'ultimo giro. Ma devo dire subito che non c'è stato nulla da fare. Dopo il secondo pit stop, la macchina di Raikkonen era troppo veloce sia in trazione sia sul rettilineo. Ho spinto al massimo ma non è bastato. Comunque, un secondo posto qui a Suzuka è un ottimo risultato e in più siamo riusciti con il terzo posto di Alonso a portare la Renault di nuovo in testa al mondiale costruttori. Il rammarico c'è perchè nella seconda parte della gara la mia vettura ha perduto aderenza e l'ingresso in pista dopo il prima giro della safety car fino al sesto giro ha permesso a chi stava dietro di annullare parte dei distacchi che avevano».
Il neo campione del mondo Fernando Alonso, giunto terzo dopo un'entusiasmante rimonta e splendidi duelli con Michael Schumacher su Ferrari, è stato penalizzato da una dubbia decisione del direttore di corsa in occasione del secondo sorpasso a Klien: lo spagnolo è stato inspiegabilmente costretto a rallentare per farsi superare dal pilota della Red Bull, e questo gli ha fatto perdere secondi preziosi. Il campione non nasconde la sua rabbia, anche se si dice lo stesso soddisfatto della sua gara. «Oggi ero più veloce dello stesso Raikkonen ed è la prima volta che questo capita nella seconda parte della stagione - ha detto - Ho avuto troppi problemi di traffico nella prima parte della gara che mi hanno rallentato e fatto perdere questa corsa che potevo fare mia».

Questo l'ordine di arrivo del Gp del Giappone, penultima gara del Mondiale di Formula 1:
1. Kimi Raikkonen (Fin/McLaren-Mercedes) in 1 ora 29:02.212
2. Giancarlo Fisichella (Ita/Renault) a 1.633
3. Fernando Alonso (Spa/Renault) a 17.456
4. Mark Webber (Aus/Williams-Bmw) a 22.274
5. Jenson Button (Gbr/Bar-Honda) a 29.507
6. David Coulthard (Gbr/Red Bull-Cosworth) a 31.601
7. Michael Schumacher (Ger/Ferrari) a 33.879
8. Ralf Schumacher (Ger/Toyota) a 49.548
9. Christian Klien (Aut/Red Bull-Cosworth) a 51.925
10. Felipe Massa (Bra/Sauber-Petronas) a 57.509
11. Jacques Villeneuve (Can/Sauber-Petronas) a 58.221
12. Rubens Barrichello (Bra/Ferrari) a 1:00.623
13. Takuma Sato (Gia/Bar-Honda) a 1 giro
14. Tiago Monteiro (Por/Jordan-Toyota) a 1 giro
15. Robert Doornbos (Ola/Minardi-Cosworth) a 2 giri
16. Narain Karthikeyan (Ind/Jordan-Toyota) a 2 giri
17. Christijan Albers (Ola/Minardi-Cosworth) a 4 giri.

Classifica mondiale piloti:
1. Fernando Alonso (Spa) 123 punti
2. Kimi Raikkonen (Fin) 104
3. Michael Schumacher (Ger) 62
4. Juan Pablo Montoya (Col) 60
5. Giancarlo Fisichella (Ita) 53
6. Jarno Trulli (Ita) 43
7. Ralf Schumacher (Ger) 39
8. Rubens Barrichello (Bra) 38
9. Jenson Button (Gbr) 36
10. Mark Webber (Aus) 34
11. Nick Heidfeld (Ger) 28
12. David Coulthard (Gbr) 24
13. Jacques Villeneuve (Can) 9
14. Felipe Massa (Bra) 8
15. Tiago Monteiro (Por) 7
16. Alexander Wurz (Aut) 6
17. Narain Karthikeyan (Ind) 5
18. Christian Klien (Aut) 5
19. Christijan Albers (Ola) 4
20. Pedro de la Rosa (Spa) 4
21. Patrick Friesacher (Aut) 3
22. Antonio Pizzonia (Bra) 2
23. Takuma Sato (Gia) 1
24. Vitantonio Liuzzi (Ita) 1.

Classifica mondiale costruttori:
1. Renault 176 punti
2. McLaren-Mercedes 174
3. Ferrari 100
4. Toyota 82
5. Williams-Bmw 64
6. BAR-Honda 37
7. Red Bull-Cosworth 30
8. Sauber-Petronas 17
9. Jordan-Toyota 12
10. Minardi-Cosworth 7.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione