Cerca

Italia battuta: Polonia campione d'Europa

La Nazionale di pallavolo femminile, guidata di Marco Bonitta, cede in finale 3-1 sotto i colpi di avversarie a tratti perfette, che conquistano l'oro bissando il successo della precedente edizione. Per le azzurre, spesso imprecise sotto rete, prosegue la «maledizione» continentale
ZAGABRIA (CROAZIA) - L'Italia cede l'oro alla Polonia. La nazionale italiana di pallavolo femminile, con la guida di Marco Bonitta, cede nella finale europea sotto i colpi di una Polonia a tratti perfetta che conquista l'oro bissando il successo della precedente edizione. Generosa la prova di Togut e compagne che chiudono sul 3-1 al termine di una gara sofferta, giocata a viso aperto contro la perfetta organizzazione delle polacche. La nazionale italiana di pallavolo femminile, con la guida di Marco Bonitta, crolla nella finale europea sotto i colpi di una Polonia a tratti perfetta che conquista l'oro bissando il successo della precedente edizione. Generosa la prova di Togut e compagne che chiudono sul 3-1 al termine di una gara sofferta per l'Italia. Italia che arrivava alla finale dopo il comodo successo in semifinale contro le sorprendenti azere, polacche che avevano sofferto contro la Russia di Giovanni Caprara.
Punto a punto con azzurre brillanti sin dall'avvio, le polacche, però, mettono in campo la solita grinta. Italia avanti sul 5-4 con la Ortolani prima della parità sull'8-8 con splendido muro avversario. Primo break sul 16-15 per le campionesse d'Europa e Italia concentrata e spavalda (16-16) con Lo Bianco incontenibile. Dentro la Sliwa (ben nota al nostro campionato ma l'attacco di Ortolani tiene in corsa le azzurre (17-17). Il gioco aumenta il proprio ritmo e si andava sul 22-21. Sul 24-23 per le polacche (grande muro) Bonitta chiama il break ma un attacco fuori della Ortolani dava il set alla Polonia (25-23). La prima frazione si chiudeva con le nostre avversaria leggermente avanti come lucidità d'azione ma la manovra azzurra era comunque ben disposta (Gioli e Togut ok).
Nella seconda frazione di gioco saliva bene la Togut (4-4) e iniettava fiducia alle altre azzurre (break a nostro favore, 0-3). La Togut era ancora protagonista e si andava sul 7-5 Italia prima del time-out chiamato dal ct polacco. Vantaggio per le ragazze di Bonitta sul +3 (10-7), ma la polacche erano precise in battuta mettendo in difficoltà la ricezione italiana (10-10). Break (3-0) per le polacche sul 16-15 con qualche affanno per il muro azzurro. Glinka e compagne mettevano in crisi le azzurre (20-16) ma Lo Bianco dimezzava subito lo score negativo (20-18) con time-out polacco. La Swienewicz era perfetta in attacco (23-20) ma la Del Core pungeva in attacco (23-23). Era solo un'illusione: in ricezione (!) le polacche mettono giù la palla del 27-25 e si portavano avanti sul 2-0.
Nel terzo set l'Italia tornava in partita (7-10) con quattro errori in battuta per le polacche. Ace della Skowronska (10-13), sbagliava la Cardullo (11-13) ma iol muro della Gioli teneva l'Italia sul 16-11. La squadra di Niemczyk tornava prepotentemente in partita e il collega Bonitta strigliava le sue ragazze. Splendido pallonetto azzurro (22-18) ma la Del Core subiva il muro della Glinka. Diagonale vincente della Rinieri (25-21) e Italia sul 2-1.
Nel quarto, avvincente, parziale, la Polonia partiva subito forte (10-9) ma le azzurre non cedevano (15-12). A questo punto il nostro avversario premeva sull'acceleratore (18-12) con troppi errori dell'Italia. Ancora incertezze per le azzurre e la Polonia chiudeva sul 25-18. Per Glinka e compagne medaglia d'oro meritatissima, per l'Italia d'argento prosegue la «maledizione» dell'Europeo femminile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400