Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 13:35

Calcio / Serie B - Santoruvo vuole vincere: «Basta un... gollonzo»

L'attaccante: «Non c'è nessun problema nell'attacco del Bari. Abbiamo trovato finora portieri in giornata di grazia o commesso qualche errore, come con il Catania, di cui mi assumo la responsabilità. Ora però con il Bologna (lunedì 26, ore 20,45) vorrei segnare. Come? In qualunque modo»
BARI - «Non c'è nessun problema nell'attacco del Bari. Abbiamo trovato finora portieri in giornata di grazia o commesso qualche errore, come con il Catania, di cui mi assumo la responsabilità. Ora però con il Bologna vorrei segnare. Come? In qualunque modo, anche un gollonzo andrebbe bene»: ci scherza su Vincenzo Santoruvo, attaccante di un Bari ancora sotto shock per la vittoria sfumata contro l'Avellino.
A chi denotava le tante occasioni da rete non concretizzate nelle ultime gare, Santoruvo ha risposto dando appuntamento a lunedì sera per il posticipo: «Lo scorso campionato abbiamo giocato meglio in trasferta. Adesso le cose sono cambiate, il pubblico ci sostiene, viene più pubblico allo stadio: la svolta per il Bari - ha annunciato - sarà vincere con continuità al San Nicola».
Santoruvo è uno dei protagonisti in chiaroscuro dell'avvio stagionale dei pugliesi, ha segnato un gol con la Ternana e ne ha sbagliato uno alla Raducioiu contro il Catania, ma sulla forza della sua squadra non ha dubbi. Il riscatto dei pugliesi, calendario alla mano, passa da una tripla tappa interna (le prossime gare contro Bologna, Cesena e Mantova): tra le mura amiche il Bari deve realizzare i colpi necessari a risalire la china. «Ci mancano alcuni punti - ha spiegato l'attaccante - al Partenio abbiamo dominato, ma Cecere ha fatto parate prodigiose. La squadra è in crescita, e non c'è da addebitare all'attacco alcun deficit di concretezza. Abbiamo creato molte occasioni da rete, ma finora chi ci stava davanti ha avuto una fortuna sfacciata».
Nello scorso campionato faceva coppia con l'esperto Dionigi; da quattro partite forma un bel tandem con Vantaggiato, giovane promessa della B: «L'intesa con Daniele - ha raccontato - aumenta di partita in partita. Peccato che una serie di piccoli acciacchi stia frenando il suo rendimento. Il Bari ha un attacco vivissimo, che crea tante occasioni, molte di più della squadra dello scorso anno. Ora, anche per sbollire la rabbia del pari in Irpinia, vogliamo a tutti i costi vincere contro il Bologna. Una vittoria contro una formazione con tanti giocatori di categoria superiore, come Bellucci e Amoroso, avrebbe un sapore speciale, per noi e per i nostri tifosi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione