Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 08:38

Enel basket Brindisi Cedric Simmons pivot che completa quintetto

di FRANCO DE SIMONE
Coach Piero Bucchi, ieri pomeriggio, ha potuto trarre un bel sospiro di sollievo nel momento in cui gli è stato comunicato dal general manager Santi Puglisi, che l’attesa per l’arrivo del pivot Cedric Simmonsera finalmente terminata. Da ieri, quindi, Bucchi ha a disposizione il pivot. Simmons è, pertanto, a tutti gli effetti, un giocatore dell’Enel Basket. Anche se, a dirla tutta, sembra proprio difficile che possa raggiungere subito il ritiro di Cisternino e mettersi a disposizione della sua nuova squadra
Enel basket Brindisi Cedric Simmons pivot che completa quintetto
di FRANCO DE SIMONE

Coach Piero Bucchi, ieri pomeriggio, ha potuto trarre un bel sospiro di sollievo nel momento in cui gli è stato comunicato dal general manager Santi Puglisi, che l’attesa per l’arrivo del pivot Cedric Simmonsera finalmente terminata. Da ieri, quindi, Bucchi ha a disposizione il pivot. Simmons è, pertanto, a tutti gli effetti, un giocatore dell’Enel Basket. Anche se, a dirla tutta, sembra proprio difficile che possa raggiungere subito il ritiro di Cisternino e mettersi a disposizione della sua nuova squadra, atteso, avendo passaporto bulgaro, è attualmente impegnato con la nazionale del Paese che lo ospita, e disputare con i bulgari (proprio come l’Italia e l’Albania) le gare di qualificazione al campionato Europeo. 

CEDRIC SIMMONS - È nato a Shallotte, città della Carolina del Nord (dalla cui Università, si ricorderà era arrivato a Brindisi anche Rich Yonakor il pivot del Brindisi che faceva coppia con Otis Howard, nell’anno della prima promozione in A). Per una strana coincidenza, Simmons è nato nel gennaio dell’86: stesso mese e stesso anno di Dejan Borovnjak. il pivot da cui Brindisi è stata costretta dagli eventi a separarsi con un bel po’ di rincrescimento. Ad ogni modo, anche Simmons ha una bella stazza: è alto 206 cm. e pesa 106 chilogrammi. Il nuovo colored (quest’anno Brindisi ne conta cinque in organico) soltanto ieri ha potuto risolvere il contratto che lo legava all’Asefa Estudiantes di Madrid, sottoscrivendo subito dopo il nuovo contratto che lo porta a giocare per la prima volta in Italia, con l’Enel Basket. 

LA CARRIERA - Simmons inizia a giocare nella NCAA con la North Caroline State University per poi maturare, sempre negli USA, importanti esperienze tra l’NBA (Cleveland Cavaliers, Chicago Bulls, Sacramento Kings) e la D-League. Nella stagione ‘09-‘10 si sposta in Grecia indossando la maglia della Peristeri Atene e, in quella successiva, firmando con la squadra dell’Enosi Kavala (miglior rimbalzista del campionato): tali impegni si alternano ad alcune presenze ancora in D-League e in Cina. Infine, nel campionato scorso ha giocato 30 partite nel massimo campionato spagnolo con l’Estudiantes Madrid. 
«Il nuovo giocatore dell’Enel Basket Brindisi - fanno sapere dalla segreteria del sodalizio biancazzurro - è dotato di grandi mezzi atletici e di un possente fisico; viene definito un padrone dell’area sotto canestro, un gran difensore e sa, anche, farsi valere al tiro». Come accennato, in questi giorni Simmons è impegnato con la Bulgaria nelle partite di qualificazione agli europei del prossimo anno. Nell’esordio, contro la Svezia, ha giocato 16 minuti, realizzando 12 punti e conquistando 8 rimbalzi. Domani sarà nuovamente in campo per Bulgaria-Azerbaijan. 

TRE NAZIONALI - Con Simmons, quindi, saranno tre i giocatori a disposizione di coach Piero Bucchi. Già perché va a sommarsi all’ala piccola «azzurra» Jeff Viggiano e l’albanese Klaudio Ndoja, fra l’altro capitano della squadra biancazzurra. È fin troppo chiaro che disputare la fase precampionato senza tre giocatori (due ali ed un pivot) non fa piacere a nessuno, men che meno a coach Bucchi che ora sarà costretto a riguardare in po’ il lavoro da effettuare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione