Mercoledì 15 Agosto 2018 | 21:11

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Tennis - Federer imbattibile. Pennetta, sfuma il sogno

Lo svizzero si aggiudica anche l'Us Open superando in finale lo statunitense Agassi in quattro set. Si tratta del sesto slam in carriera. Sfuma l'opportunità per la brindisina nel doppio femminile. Insieme alla Dementieva, si fa battere in finale da Raymond-Stosur
NEW YORK (USA) - Roger Federer non si pone limiti. Il numero uno si conferma tale e la sua leadership non è ancora in discussione. Lo svizzero si aggiudica anche l'Us Open superando in finale un tennista di collaudata esperienza quale Andre Agassi, protagonista di un grande acuto di fine carriera che aveva fatto sognare i suoi più affezionati tifosi e non solo. Per Federer si tratta del sesto slam in carriera.
L'incontro si è consumato in 4 set e Agassi ha fatto di tutto per ribattere colpo su colpo al suo avversario. Il risultato è stato apprezzabile per tre set, poi si è dovuto arrendere sotto i colpi straordinari di Federer. Agassi aveva il pubblico dalla sua parte che lo ha incoraggiato, lo ha seguito con ammirazione fino alla finale e adesso avrebbe voluto vederlo nuovamente incoronato alla non più giovane età sportiva di 35 anni.
Però l'avversario era quel Roger Federer che attualmente non conosce rivali. Lui che ha 24 anni ha confermato tutte quante le sue doti, a cominciare dalla velocità. Federer vince il primo set 6-2, nel secondo Agassi sembra riprendersi e replica allo svizzero giocando un grande tennis e vincendo la seconda frazione con lo stesso punteggio. Il set decisivo è il terzo che finisce al tie-break con lo svizzero che mette a segno battute fenomenali e chiude i conti con il punteggio di 7-1.
La stanchezza tradisce più Agassi che nel quarto set alza letteralmente bandiera bianca. Per Federer è un gioco da ragazzi chiudere set, match e torneo con un netto 6-1. Roger Federer è ancora il vincitore, mentre ad Agassi la la meritata standing ovation del pubblico di Flushing Meadows.
Sfuma sul più bello il sogno di Flavia Pennetta di vincere il torneo di doppio agli Us Open, quarta ed ultima prova dello Slam 2005 ospitata sui campi in cemento di Flushing Meadows. Testa di serie numero 14 in coppia con la russa Elena Dementieva, la tennista tarantina si è arresa in finale, con il punteggio di 6-2 5-7 6-3 alle numero 6 del seeding, l'americana Lisa Raymond e l'australiana Samantha Stosur.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Foggia da lavori in corsoNeamber al rush finale

Foggia da lavori in corso
Neamber al rush finale

 
Lecce cerca i tasselli giustiBovo certezza per la difesa

Lecce cerca i tasselli giusti
Bovo certezza per la difesa

 
Giancaspro, si torna in aulaQuel crac pieno di manovre

Giancaspro, si torna in aula
Quel crac pieno di manovre

 
Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS