Cerca

Rotti i vetri delle auto di Semeraro e Valdes

Un gruppo di tifosi, fermatosi a rumoreggiare dinanzi agli spogliatoi, ha rotto con alcune bottiglie i parabrezza delle vetture del vicepresidente del Lecce e dell'attaccante. Un tifoso del Bari, F.P., di 20 anni, è stato arrestato: oggetti contro poliziotti dopo Crotone-Bari di sabato
LECCE - Finale movimentato per Lecce-Ascoli. Un gruppo di tifosi, che si era fermato a rumoreggiare dinanzi agli spogliatoi, ha rotto con alcune bottiglie il parabrezza dell'auto del vicepresidente, Pierandrea Semeraro, mentre questi usciva dall'antistadio. Non ha avuto sorte migliore il giocatore Valdes (che peraltro non era andato nemmeno in panchina) il quale ha trovato rotto il parabrezza della propria auto che aveva parcheggiato fuori dallo stadio.
Che il pubblico salentino non fosse rimasto soddisfatto di quest'altra prestazione incolore della propria squadra lo si era capito anche nelle fasi finali della partita, quando in tanti hanno invocato a gran voce il nome di Zeman, allenatore della passata stagione.

Un tifoso del Bari, F.P., di 20 anni, è stato arrestato ed un altro giovane è stato denunciato perché avrebbero lanciato oggetti contundenti contro gli agenti della polizia di stato al termine della partita di calcio che il Crotone ha disputato sabato contro la squadra del capoluogo pugliese conclusasi con la vittoria per 2-1 della compagine calabrese.
Al termine della partita non si sono verificati scontri tra le tifoserie. I due però, che erano a bordo di una automobile con la quale stavano rientrando a Bari, una volta alla periferia di Crotone, secondo quando si è appreso, hanno lanciato alcuni oggetti contro i poliziotti. All'identificazione dei due sportivi si è giunti attraverso il numero di targa dell'automobile a bordo della quale viaggiavano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400