Cerca

Serie B: tutti d'accordo sulle gare al sabato

Ma non c'è ancora l'accordo sull'orario: è questo l'esito dell'incontro avvenuto tra i sindaci e la Lega Calcio. I sindaci hanno proposto di far disputare le partite alle 19 e la proposta verrà valutata lunedì prossimo. Matarrese: «Si rischia il blocco». Sabato si gioca alle 16
MILANO - Tutti d'accordo nel far disputare la serie B al sabato ma non c'è ancora l'accordo sull'orario: è questo l'esito dell'incontro avvenuto oggi a Milano tra i sindaci e la Lega Calcio. I sindaci presenti oggi in Lega hanno proposto di far disputare le partite alle 19 e la proposta verrà valutata lunedì prossimo, quando si riunirà l'assemblea dei presidenti di serie B a Milano.
«Sabato 10 le società di serie B dovranno giocare alle 16, come preciserà tra poco un comunicato ufficiale della Lega, anche in campo neutro oppure si potrà decidere per il rinvio senza conseguenze in attesa dell'assemblea di lunedì in cui sarà presa una decisione definitiva». Lo ha dichiarato il vicepresidente di Lega per la serie B Vincenzo Matarrese. «Se i sindaci insistono - continua - si potrebbe tornare alla vecchia formula, oppure potremmo prendere decisioni più drastiche come bloccare i campionati. E' necessario che qualcuno si assuma in questo caso le responsabilità di altri fallimenti».
Insomma, non è stata risolutiva la giornata di oggi per il prossimo turno di serie B che rischia, quindi, di essere spezzato, dal momento che dipenderà dalle ordinanze dei singoli sindaci la possibilità di disputare le nove partite in calendario per sabato alle 15. La proposta dei dirigenti di serie A era di giocare alle 16, ma i sindaci si sono dimostrati compatti nel fissare le 19 come primo orario disponibile nel sabato per giocare.
Oggi a Milano erano presenti 14 tra sindaci e assessori per un incontro definito «molto aspro e complicato» dal primo cittadino di Terni Paolo Raffaelli. «A Bologna il sabato pomeriggio non si gioca» ha ribadito il sindaco Sergio Cofferati che ha poi spiegato di poter prendere in considerazione l'orario delle 19 «solo se sarà una scelta condivisa e approvata da tutti». Più possibilista il primo cittadino di Arezzo Luigi Lucherini: «Per me - ha detto - si può giocare anche alle 16. Un passo avanti c'è stato, ma rimane l'incertezza sull'orario: Galliani ha proposto che ogni città decida singolarmente se giocare alle 16 o alle 19, ma vedremo l'assemblea della serie B di lunedì prossimo che decisioni prenderà».
Intanto, la Lega Nazionale ha disposto che le partite di sabato 10 settembre, valevole per la 4^ giornata avranno inizio alle ore 16, anziché alle ore 15. Queste le otto partite

Atalanta-Triestina
Bologna-Modena
Catania-Arezzo
Cremonese-Verona
Crotone-Bari
Rimini-Catanzaro
Torino-Albinoleffe
Vicenza-Piacenza

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400