Cerca

Tre giornate di stop a D'Aversa, due a Paredes

Sono i due giocatori squalificati in relazione alle gare della prima giornata del campionato di serie A. Niente prova televisiva a carico di Filippini del Treviso (contatto con l'interista Pizarro) per un episodio segnalato dalla Procura federale. Diffidato il tecnico della Samp, Novellino
MILANO - Tre giornate di squalifica per il giocatore del Siena Roberto D'Aversa per aver colpito con un pugno un avversario a palla lontana e due turni di stop anche per Carlos Humberto Paredes della Reggina, che aveva centrato un avversario con una gomitata allo sterno. Sono questi gli unici due giocatori squalificati dal Giudice sportivo in relazione alle gare della prima giornata del campionato di serie A.
Il Giudice sportivo ha infatti ritenuto di non dover procedere nell'utilizzo della prova televisiva a carico di Antonio Filippini (Treviso) per un episodio segnalato dalla Procura federale. Secondo il Giudice sportivo Filippini a contatto con l'interista Pizarro, schiacciava con un piede la schiena dell'avversario. Il cileno dell'Inter si rialzava e nasceva un breve diverbio sotto gli occhi di un assistente che divideva i due calciatori. «Le immagini infatti - scrive il Giudice Laudi - non forniscono prova certa di una intenzionalità aggressiva da parte di Filippini contro l'avversario».
Nessun giocatore risulta nell'elenco dei diffidati dove invece è già finito l'allenatore della Sampdoria Walter Novellino per aver protestato platealmente nei confronti dell'arbitro.
Per quanto riguarda le società ammende di 7.500 euro alla Lazio (petardi e bengala in campo e cori di discriminazione razziale), 6.000 alla Fiorentina (bottiglia d'acqua contro un assistente colpito a un piede), 3.500 al Palermo, 2.500 al Livorno (soliti cori offensivi nei confronti del presidente del Consiglio), 2.000 al Milan, 1.500 al Messina, 1.250 all' Ascoli e al Parma, 1.000 al Siena, 800 al Cagliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400