Cerca

Due turni di squalifica a Brutto del Manfredonia

Ammenda al club sipontino, così come a Foggia e Martina. Inflitta al Genoa la sconfitta per 0-3 a tavolino nella gara con il Ravenna (i grifoni hanno schierato un giocatore squalificato). In C2, quattro giornate Rok (Rieti) «per aver strattonato con entrambe le mani il direttore di gara»
FIRENZE - Il giudice sportivo della Lega di serie C, Giuseppe Quattrocchi, ha squalificato in C1 sei giocatori. Per tre gare Berrettoni (Grosseto) «per condotta gratuita e violenta verso un avversario a gioco fermo», per due giornate Brutto (Manfredonia), Scazzola (Monza Brianza) e Vitali (San Marino). Stop di una gara per Scarlato (Acireale) e Tarozzi (Padova). Ammonito con diffida Fogacci (Sangiovannese). Ammende a società: Foggia, Juve Stabia e Napoli 3000 euro, Manfredonia e Martina 2000, Genoa 1500.
Il giudice sportivo Giuseppe Quattrocchi ha inflitto al Genoa la sconfitta per 0-3 a tavolino nella gara con il Ravenna. La società rossoblù ha infatti schierato il calciatore Antonio Ghomsi che era stato squalificato per due giornate nello scorso campionato primavera e aveva scontato una sola giornata. Allo stesso giocatore il giudice ha inflitto una ammonizione.
In C2 sono stati squalificati cinque giocatori. Per quattro giornate Rok (Rieti) «per aver strattonato con entrambe le mani il direttore di gara», per due Maniero (Rende). Squalificati per una giornata Flauto (Giugliano), Akassou (Latina) e Baldi (Pro Vercelli). Inibito a svolgere ogni attività all'interno della Federcalcio fino al 20 settembre 2005 il dirigente Giovanni Tomasi (Vittoria). Ammende a società: Vittoria 3200 euro (una bottiglia di plastica ha colpito un assistente dell'arbitro), Latina 750, Taranto 400, Pro Vasto 250.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400