Cerca

Calcio - Del Piero infortunato: niente Bielorussia

Una contrattura all'adduttore destro ha messo fuori causa lo juventino per la gara di qualificazione ai Mondiali di mercoledì. Nell'allenamento di rifinitura era stato schierato da Lippi al fianco di Totti e Toni. Alex: «Cosa devo dire? Che sto male e vado a casa...». Tocca a Gilardino
MOTHERWELL (SCOZIA) - «Cosa vi devo dire? Che sto male e vado a casa...». Così Alessandro del Piero ha annunciato la volontà di rinunciare alle scarsissime possibilità di recupero per la Bielorussia. Il giocatore ha infatti espresso a Lippi e al medico azzurro l'intenzione di non seguire la nazionale dalla Scozia a Minsk, e dopo un breve incontro con lo staff azzurro è stato deciso che il giocatore tornerà in Italia oggi stesso.
Una contrattura all'adduttore destro ha messo fuori causa lo juventino, che nell'allenamento di rifinitura, durante la partitella, era stato schierato da Lippi al fianco di Totti e Toni nella probabile formazione anti-Bielorussia. Del Piero ha dovuto abbandonare il campo, difficile il suo recupero e a questo punto, se non dovesse farcela, il suo posto verrà preso da Gilardino. Durante l'allenamento infortunio anche per Nesta, ma il difensore del Milan, che ha ricevuto una pallonata sul polso, non è in dubbio per la sfida di domani.
Lippi, secondo le indicazioni emerse durante la seduta di rifinitura di oggi, insisterà sul tridente (cambiando però gli uomini con Toni e Gilardino al posto di Vieri e Iaquinta) e sulla difesa a 4 con la conferma di Zaccardo a destra, Nesta e Cannavaro centrali e Grosso a sinistra. Rispetto alla gara con la Scozia potrebbe cambiare qualcosa anche a centrocampo con gli inserimenti di Camoranesi e Grosso al posto di De Rossi e Zambrotta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400