Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 18:29

Formula 1 - Montoya vince a Monza

Fuori dalla zona punti le due Ferrari, Michael Schumacher è ormai matematicamente fuori dalla già impossibile lotta per il titolo. Festa per Renault e per Alonso
MONZA - Juan Pablo Montoya ha vinto il Gp di Monza, quindicesimo appuntamento del mondiale di Formula 1. Il pilota della Mclaren, in difficoltà negli ultimi giri per un problema alle gomme, ha preceduto Alonso, Fisichella e Raikkonen. Il finlanese, sempre più sfortunato, è costretto a rimontare due volte, ma chiude straordinariamente al quarto posto. Quinto Trulli, fuori dalla zona punti le due Ferrari.

Juan Pablo Montoya si è aggiudicato la vittoria nel Gran Premio d'Italia, quindicesimo appuntamento con il Mondiale di Formula Uno. Successo, quindi, per il pilota della McLaren, che a Monza aveva vinto il suo primo GP nel 2001 ed è riuscito a mantenere la prima posizione nonostante un problema ad una gomma negli ultimi giri, ma la festa è per le Renault, e soprattutto per Fernando Alonso, il leader del Mondiale, che ha chiuso con il secondo posto davanti al compagno di team Giancarlo Fisichella, allungando il suo vantaggio nella classifica iridata sull'altro pilota McLaren, Kimi Raikkonen, giunto quarto. Sono 27 ora i punti che separano Alonso e Raikkonen, con lo spagnolo che si avvicina sempre più alla vittoria del suo primo titolo.

Il finlandese della McLaren, invece, è stato protagonista di una grande rimonta, che non è bastata però ad annullare la sfortuna che lo ha accompagnato per tutto il week-end. Svanita la pole per la penalizzazione di dieci posizioni in griglia dopo la sostituzione del motore, Raikkonen ha passato la prima parte di gara alle spalle della Sauber di Jacques Villeneuve, senza riuscire a recuperare posizioni. Una volta che il canadese è rientrato ai box, il finlandese è riuscito a risalire, ma prima un problema ad una gomma e poi un testacoda forse dovuto alla troppa foga, non gli hanno permesso di andare oltre la quarta posizione.

Positiva la prestazione delle Toyota, con Jarno Trulli e Ralf Schumacher che hanno ottenuto rispettivamente il quinto e il sesto posto, così come sono stati protagonisti di una buona gara Antonio Pizzonia, per l'occasione sostituto di Nick Heidfeld alla Williams, che ha chiuso settimo, e Jenson Button, ottavo con la BAR.

Ennesima delusione, invece, per la Ferrari, che ha concluso la gara di casa fuori dalla zona punti. Decimo il campione del mondo Michael Schumacher, che è ormai matematicamente fuori dalla già impossibile lotta per il titolo, e dodicesimo Rubens Barrichello, alla sua ultima gara a Monza con la Ferrari. Meglio dei due piloti di Maranello ha fatto il futuro ferrarista Felipe Massa, nono con la Sauber.

ALONSO CAMPIONE VIRTUALE
Con il secondo posto di oggi a Monza, lo spagnolo Fernando Alonso è virtualmente campione del Mondo e la sicurezza matematica del titolo potrebbe ottenerla già domenica prossima a Spa, in Belgio In classifica, infatti, il pilota della Renault è salito a quota 103 punti, contro i 76 di Kimi Raikkonen. A quattro gare dalla fine del campionato, 27 punti di vantaggio appaiono quasi incolmabili.

SCHUMI MATEMATICAMENTE EX CAMPIOME
Arrivando fuori dalla zona punti e comunque dietro a Fernando Alonso nel Gp d'Italia di oggi a Monza, Michael Schumacher è matematicamente ex campione del mondo. Incolmabile, a 4 gare dalla fine, il suo svantaggio in classifica: 103 punti per Alonso, 55 per Schumi.

E' RECORD, TUTTE LE MACCHINE AL TRAGUARDO
Il 76/o Gp d'Italia a Monza ha registrato un record nella storia della Formula 1 da quando esistono 20 macchine in gara: tutte le monoposto sono arrivate al traguardo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione