Cerca

Carboni in ansia: Vantaggiato è in dubbio

Il giocatore non si è allenato con i compagni, ma ha svolto un lavoro differenziato. Il tecnico deciderà all'ultimo momento se impiegare l'attaccante nella gara d'esordio della serie B in programma sabato al San Nicola contro la Ternana. Gillet: «Io alla Roma? Lusingato, ma penso al Bari»
BARI - Ci sono forti dubbi sull'impiego dell'attaccante Daniele Vantaggiato nell'esordio stagionale del Bari contro la Ternana, sabato al San Nicola: questo pomeriggio il giocatore non si è allenato con i compagni, ma ha svolto un lavoro differenziato. Il tecnico Carboni deciderà nella giornata di domani, o nella mattinata precedente la gara, se impiegarlo contro gli umbri. Vantaggiato accusa un risentimento muscolare all'inguine. Nella seduta odierna al San Nicola hanno svolto un allenamento differenziato anche il difensore Esposito e i centrocampisti Carrus e Scaglia, tutti indisponibili per la prima di campionato.
Intanto, Gilet è lusingato per le notizie di un interessamento della Roma: «Per Radiomercato la Roma è sulle mie tracce? E' una notizia che mi inorgoglisce. Fa sempre piacere essere seguiti da una grande del campionato di serie A, ma non c'è nulla di ufficiale, oltre alle voci di mercato. L'anno scorso ho disputato un buon campionato a giudizio dei critici, e ora sono pronto all'esordio stagionale con il Bari. Sono concentratissimo per la gara con la Ternana. Quest'anno abbiamo una squadra di qualità e ci potremo divertire in campionato»
Essere nel mirino della Roma non cambia gli orizzonti di Jean Francois Gillet, portiere del Bari dalla stagione 2000-2001 (arrivò in Puglia a campionato già iniziato dal Monza). Il belga non si fa ammaliare dalle sirene del mercato. «Potrebbe essere l'anno buono per il Bari - ha spiegato illustrando le sue forti motivazioni a due giorni dell'esordio stagionale - abbiamo confermato i migliori, è cresciuta l'intesa tra compagni nel gruppo, ed i tifosi si sono riavvicinati alla squadra. L'organico è più completo, perché non sperare in un campionato senza sofferenze?».
La striscia di tre vittorie consecutive in Coppa Italia è un importante balsamo dopo aver sudato e fatto sacrifici nel ritiro di Mezzano di Primiero (Trento): «Vincere dà coraggio al gruppo - ha evidenziato il portiere - ma non è una novità per il Bari fare buone prestazioni. Io vorrei ripartire dai risultati che abbiamo registrato nel finale dell'ultima stagione: eravamo concreti, senza sbavature difensive e spietati sotto rete. Il Bari che si appresta a lanciarsi dai blocchi di partenza sarà così, determinato e attento».
Sabato arriva al San Nicola la Ternana: «Il Bari non teme nessun avversario - ha concluso Gillet - lo scorso anno vinsero in trasferta (il belga era squalificato e c'era tra i pali il diciotenne Buono, una cui ingenuità costò la sconfitta, ndr), ma ci rifacemmo in Umbria. Sono una squadra molto attrezzata, ma noi abbiamo ben chiaro l'obbiettivo: partire veloci per galvanizzare il nostro pubblico. Abbiamo dei tifosi caldissimi e con il loro apporto fare risultato al San Nicola può diventare un'impresa ardua per qualunque avversario».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400