Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 18:28

Calcioscommesse Legali Masiello insistono: vogliono patteggiamento

BARI – Andrea Masiello, ex difensore del Bari, e il suo amico e coimputato Gianni Carella, coinvolti nell’inchiesta barese sul calcioscommesse, insistono sul patteggiamento riproponendo le stesse condizioni già rigettate l'11 giugno scorso dal gip Ambrogio Marrone (un anno e dieci mesi per Masiello, un anno e 5 mesi per Carella) o, in subordine, il rito abbreviato
Calcioscommesse Legali Masiello insistono: vogliono patteggiamento
BARI – Andrea Masiello, ex difensore del Bari, e il suo amico e coimputato Gianni Carella, coinvolti nell’inchiesta barese sul calcioscommesse, insistono sul patteggiamento riproponendo le stesse condizioni già rigettate l'11 giugno scorso dal gip Ambrogio Marrone (un anno e dieci mesi per Masiello, un anno e 5 mesi per Carella) o, in subordine, il rito abbreviato. 

Il terzo imputato, Fabio Giacobbe, accusato come gli altri due di associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva, non ha chiesto, invece, riti alternativi e sarà quindi processato dalla seconda sezione collegiale a partire dal 4 ottobre, come disposto dal gip del tribunale di Bari, Giovanni Abbattista accogliendo la richiesta di giudizio immediato avanzata dal pm Ciro Angelillis. 

Quattro sono le presunte partite truccate contestate ai tre, agli arresti domiciliari, dei campionati 2009-2010 e 2010-2011: Udinese-Bari (3-3), Bologna-Bari (0-4), Cesena-Bari (1-0) e il derby Bari-Lecce (0-2).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione