Cerca

Europeo di calcio Capello: «Punterei ancora su Cassano»

ROMA - L’ex ct dell’Inghilterra anche contro i tedeschi (semifinale giovedì alle 20,45) continuerebbe a puntare su Cassano e Balotelli, «due giocatori di grande classe che possono inventare la giocata vincente in qualsiasi momento». Capello confessa di essere rimasto colpito «dalla mentalità, dalla determinazione, dalla qualità del gruppo, è una squadra che sul campo lotta e sa dove vuole arrivare, ha grande umiltà, è convinta delle proprie forze senza però mai sentirsi superiore»
Europeo di calcio Capello: «Punterei ancora su Cassano»
ROMA – «Credo che l’Italia possa fare molto, contro la Spagna mi aveva entusiasmato, l’ha messa in difficoltà, è un’ottima Italia alla quale però manca il gol, l’uomo che la metta dentro, perchè creiamo tante occasioni ma segniamo poco». Fabio Capello si complimenta con Prandelli per l’ottimo lavoro fatto, è ottimista per la semifinale con la Germania ma a patto che la Nazionale sia più concreta sotto porta.

L’ex ct dell’Inghilterra, però, anche contro i tedeschi continuerebbe a puntare su Cassano e Balotelli, «due giocatori di grande classe che possono inventare la giocata vincente in qualsiasi momento. Da loro non puoi aspettarti la quantità ma sono due giocatori che, almeno inizialmente, sono sulla carta i più adatti a giocare contro la Germania». 

Capello confessa di essere rimasto colpito «dalla mentalità, dalla determinazione, dalla qualità del gruppo, è una squadra che sul campo lotta e sa dove vuole arrivare, ha grande umiltà, è convinta delle proprie forze senza però mai sentirsi superiore e poi ha trovato un leader straordinario come Pirlo. Con lui e De Rossi abbiamo uno dei centrocampi migliori al mondo».

 Soffermandosi sul numero 21 azzurro, Petrucci lo ha 'candidatò al Pallone d’Oro, riconoscimento che anche Capello gli consegnerebbe volentieri. «E' un giocatore straordinario da tanto tempo, lo meriterebbe ma adesso ci sono i Messi e i Ronaldo che segnano gol a valanga e si premiano questo tipo di giocatori». In difesa, intanto, potrebbe rientrare Chiellini. «Sarebbe molto importante - confessa il tecnico di Pieris – Dà solidità e tranquillità al reparto, quest’anno si è dimostrato un valore aggiunto per la Juventus ma può esserlo anche per la Nazionale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400