Cerca

Europei di calcio Italia torna al passato e si affida a Cassano

POZNAN (POLONIA) - Rispetto alle prime due partite le modifiche ci saranno, negli uomini e quasi sicuramente anche nel modulo. Cosicché si dovrebbe tornare al 4-3-1-2 delle qualificazioni. Lui, il ct Prandelli, indicazioni non ne vuole dare, non vuole concedere vantaggi a nessuno anche perchè gli altri fanno la stessa cosa. È vero Trapattoni ha annunciato l’11 anti-Italia dell'Eire (inizio alle 20,45) in conferenza, ma purtroppo per lui la gara di oggi conterà solo «per l’onore». Per gli azzurri invece vale tutto e Prandelli lo sa bene. In attacco, accanto a Cassano, ci sarà Di Natale. Nella speranza di vincere. E nella speranza che in Spagna-Croazia arrivi il risultato atteso
Lo scherzo del «biscotto», un prodotto made in italy di Valentino Losito
Europei di calcio Italia torna al passato e si affida a Cassano
POZNAN (POLONIA) – Squadra che non vince si ritocca. La certezza di Prandelli è questa. Giocare tre partite in 8 giorni è dura per tutti e serve gente fresca, anche perchè bisognerà correre 90 minuti per portare a casa la vittoria, l'unico risultato che permetterebbe agli azzurri di rinviare ancora le vacanze. Le modifiche ci saranno, negli uomini e quasi sicuramente anche nel modulo. Lui, il ct, indicazioni non ne vuole dare, non vuole concedere vantaggi a nessuno anche perchè gli altri fanno la stessa cosa. È vero Trapattoni ha annunciato l’11 anti-Italia in conferenza, ma purtroppo per lui la gara di oggi conterà solo «per l’onore». Per gli azzurri invece vale tutto e Prandelli lo sa bene. «Non cambierò il modulo, ma 3-4 giocatori», aveva detto il ct il giorno dopo l’1-1 contro la Croazia. E ancora: «Balotelli? Mi aspetto una grande reazione contro l'Irlanda». Adesso le cose sono cambiate, da due giorni il commissario tecnico insiste sul 4-3-1-2 e sulla coppia Di Natale-Cassano, tandem provato ancor prima dell’indolenzimento al ginocchio destro accusato ieri. E poi c'è De Rossi che nella difesa a 4, secondo il ct, non può giocare, ma che è in grado di far cambiare pelle all’Italia inserendosi tra i due centrali per un 4-3-1-2 che si trasforma in un 3-5-2. Da quando è iniziato l'Europeo Prandelli ripete che vuole profondità dagli attaccanti, anche oggi è tornato sull'argomento anche per precisare: «non ho mai detto che Di Natale può giocare solo 30-40 minuti».

Un indizio? Probabile. Balotelli sì, si è allenato, ma ha ancora il ginocchio incerottato ed è stato provato con Giovinco e Borini che non hanno chance di giocare, almeno dall’inizio. Sarà Di Natale-Cassano, ma soltanto domani, un’ora prima della partita, verrà ufficializzata la formazione anti-Irlanda. C'è un piccolo dubbio anche nel pacchetto arretrato, oggi il ct ha provato la probabile difesa titolare con Maggio e Balzaretti esterni e con Bonucci al fianco di Chiellini. Bonucci e non Barzagli. L’ex centrale del Wolfsburg è in gruppo ormai da due giorni, Prandelli lo ha aspettato e lo ha portato all’Europeo da infortunato proprio perchè non ci voleva rinunciare. Difficile che resti fuori contro l'Irlanda. Dalle indicazioni degli ultimi giorni la formazione che avrà il compito di far rimanere l’Italia agli Europei sembra essere questa: Buffon; Abate, Barzagli, Chiellini, Balzaretti; De Rossi, Pirlo, Marchisio; Thiago Motta; Cassano, Di Natale. «Domani conta solo il cuore», ha detto oggi Prandelli. Non sempre basta, ma di certo senza non si vince.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400