Cerca

Basket, playoff Legadue Brindisi ko a Pistoia dopo un supplementare

BARI – La Giorgio Tesi Pistoia ha vinto gara 3 della finale play-off della Legadue e accorcia nella serie sull'Enel Brindisi (1-2). I toscani si sono imposti 92-91 dopo un tempo supplementare. I regolamentari si erano chiusi sull'81-81. Questi i parziali: 20-16, 35-34, 57-62, 81-81. Gara 4 è in programma tra due giorni, ancora a Pistoia. L'eventuale gara5 a Brindisi domenica
Basket, playoff Legadue Brindisi ko a Pistoia dopo un supplementare
Pistoia-ENEL BRINDISI 92-91 (dts) 

TESI PISTOIA:Della Torre ne, Mathis 2, Jones 31, Tuci ne, Toppo 9, Galanda 12, Della Rosa ne, Hardy 12, Evotti ne, Saccaggi 1, Gurini 14, Tavernari 11. All: Moretti.
ENEL BRINDISI:Maestrello 6, Formenti, Renfroe 10, Ndoja 7, Borovnjak 12, Callahan 5, Zerini 14, Giuri 7, Gibson 30, Vorzillo ne. All: Bucchi.
ARBITRI: Pasetto-Perretti- Borgioni.
Parziali. 20-16, 35-34, 57-62, 81-81
NOTE - Tiri liberi Pistoia 23/37, Giorgio Tesi Group 18/24. Usciti per 5 falli Galanda, Ndoja, Callahan, Zerini, Gibson. 

PISTOIA - Brindisi fallisce il primo match point promozione al termine di una gara emozionante, ricca di colpi di scena. C’è voluto un supplementare per decidere questo confronto in un palasport bollente di entusiasmo e con due tifoserie vocianti e corrette. Gli oltre 200 tifosi arrivati da Brindisi credevano fortemente nella promozione in gara 3, un successo solo sfiortato e rimandato a domani sera, quando le sue squadre torneranno sul parquet pistoiese per gara 4.

Brindisi ha poco da rimproverarsi, è riuscita ad agguantare il supplementare grazie a un tiro da tre di Ndoja, ma per tutta la partita ha giocato con intensità, scontrandosi contro la caparbietà dei padroni di casa, decisamente più presenti mentalmente e fisicamente rispetto alle due partite in terra pugliese.

Pronti, via a Borovniak è subito protagonista: 2 rimbalzi in attacco, altrettanti canestri, una presenza granitica sotto i tabelloni (4-5). Il suo avversario diretto, Toppo risponde lottando come un leone, (6-7 al 3’). Gibson inizia nervoso, ha qualche battuta a vuoto sbaglia due liberi, poi entra Ndoja per un Callahan non troppo brillante e la gara entra nel vivo. Tavernari da tre scuote Pistoia (14-9) (17-11), Gibson non ha la testa nella partita.

Dopo il primo quarto (20-16 per i locali), Zerini mette il primo canestro da tre per una partita che lo vedrà tra i protagonisti. Gibson si scalda la mano e colpisce da lontano (24-24) . Zerini scuote ancora la retina con un tiro da tre. Brindisi sembra trovare ottimi risultati anche da chi non ti aspetti e mette il naso avanti (26-27). Pistoia pressa sulla rimessa poi torna a zona, e i risultati arrivano: Galanda porta la Tesi a più 4 (31-27), ma Gibson da 3 risponde da campione. Borovnjak riporta avanti Brindisi (32-34) a un minuto e mezzo dall’intervallo lungo, che vede comunque Pistoia chiudere avanti di uno.

Dopo il riposo la gara si accende. In apertura due canestri da lontano di Pistoia e un tiro pesante di Callahan scuotono giocatori e pubblico . Ma si scalda anche e soprattutto Gibson che segna 4 punti consecutivi e il punteggio resta in parità (41-41) . Ma Zerini è una sentenza da 3, il pubblico brindisino ruggisce (42-46 ). Gibson e Hardy duellano da campioni (49-51), Gibson sente la gara, vibrante, al contrario Renfroe. Gibson colpisce da fuori (49-56), Brindisi allunga, ma Zerini spende il quarto fallo. Pistoia sembra stanco, spreca molti liberi ( 52-58). Renfroe realizza i suoi primi due punti nel terzo quarto, offrendo all’Enel il massimo vantaggio (53-61) a un minuto dalla fine del «tempino».

Gli ultimi dieci minuti sono spettacolari. Galanda da tre riapre i giochi (60-62) ma subito gli risponde Maestrello (62-65; 65-64). Gibson realizza da 8 metri, poi Gurini ha un minuto di trance agonistica e segna 9 punti che riaprono la partita e mettono di nuovo Pistoia avanti. Si va in equlibrio fino alla fine, (ma con Gibson fuori per falli), con l’ultimo minuto che è tutto da raccontare (78-78): Callaahan tira corto da tre, il pallone diventa un passaggio per Giuri che sbaglia da sotto. Dall’altra parte su errore di Hardy la palla arriva a Jones che colpisce da tre (81-78). Mancano 6 secondi, Renfroe evita il fallo e corre e dopo metà campo passa a Ndoja che solo da tre sul filo della sirena pareggia.

Nel supplementare subito quinto fallo per Callahan: l’Enel è meno reattiva sui palloni vaganti, Pistoia gioca con rabbia ma l’equilibrio non si spezzerà fino alla fine: Jones si prende un fallo intenzionale da Borovniak, realizza due liberi (86-83); Giuri in contropiede realizza due punti e riapre la partita (88-86) . Il finale è da brivido: Renfroe segna, Hardy sbaglia da fuori; sul ribaltamento Giuri da tre punti riporta Brindisi avanti (90-91) , poi Hardy si fa perdonare l’errore precedente e realizza con fallo di Ndoja. Sbaglia il tiro libero, Renfroe si getta nell’area ma sbaglia l’appoggio. Il pallone ruota sull’anello. Vince Pistoia di uno, domani sera si torna in campo.

Luca Bonistalli

GARA 1 Enel Brindisi – Giorgio Tesi Group Pistoia 79-47 (1-0) 
GARA 2 Enel Brindisi – Giorgio Tesi Group Pistoia 76-67 (2-0) 
GARA 3 Giorgio Tesi Group Pistoia – Enel Brindisi 92-91 (1-2) 
GARA 4 Giorgio Tesi Group Pistoia – Enel Brindisi 14/6 
EV.GARA 5 Enel Brindisi – Giorgio Tesi Group Pistoia 17/6

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400