Cerca

Formula 1 - Ferrari tra guasti e testa-coda

Nelle libere del GP di Ungheria, mentre Zonta (Toyota) fa segnare il miglior tempo davanti alle McLaren di Wurz e Raikkonen, Schumacher va out per un guasto e Barrichello (comunque 7°) perde il controllo della monoposto fermandosi solo un attimo prima del contatto con le barriere di protezione
BUDAPEST - Luci e ombre (rosse) sull'Hungaroring di Budapest nella seconda sessione di prove libere in preparazione del gran premio d'Ungheria (1'21"281). Mentre Ricardo Zonta su Toyota ha fatto segnare il miglior tempo (1'20"409) davanti alle McLaren di Alex Wurz (2°) e Kimi Raikkonen (3°), le Ferrari hanno avuto prestazioni contrastanti. Michael Schumacher non ha potuto partecipare alla seconda sessione di prove per un guasto alla sua Ferrari nel corso del suo primo giro. Il tedesco, forse a causa di un problema elettronico, è stato costretto a fermarsi e la monoposto è rientrata ai box sul carro attrezzi. Rubens Barrichello invece, che durante la sessione ha comunque ottenuto il 7° tempo assoluto (1'21"914) nel corso del suo ultimo tentativo ha perso il controllo della monoposto dopo essere salito su un cordolo. La vettura è andata in testa-coda e il brasiliano è riuscito a fermarla solo un attimo prima del contatto con le barriere di protezione.
Nel complesso, tuttavia, le Ferrari hanno comunque dimostrato in questa giornata di essere in ripresa rispetto alle prove di Hockenehim. In difficoltà invece le Renault: come già nella prima, anche nella seconda sessione Fernando Alonso è rimasto a circa 2" dai migliori (1'22"473 il suo tempo), mentre Giancarlo Fisichella è stato obbligato a fermarsi dopo un testa-coda in seguito al quale gli si è spenta la macchina.
Buona invece la prestazione di Jarno Trulli: 4° tempo assoluto nelle due sessioni della giornata con 1'21"410, davanti al compagno di squadra Ralf Schumacher (5°) e all'altra McLaren di Juan Pablo Montoya (6°).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400