Cerca

Gilardino insonne nella prima notte da milanista

L'attaccante: «Sicuramente è stato difficile prendere sonno, è stata un'emozione grandissima, un po' inaspettata perché si è fatto tutto di fretta. Non mi aspettavo così tanta gente fuori dalla sede, è un bel segnale». Ad attenderlo ci sarà la maglia numero 11 di Crespo
MILANO - Il primo giorno da rossonero Alberto Gilardino lo ha passato fra le consuete visite mediche e nel pomeriggio, dopo aver conosciuto i nuovi compagni, sosterrà il suo primo allenamento con la formazione di Carlo Ancelotti.
Ai microfoni di 'Studio Sport' ha avuto la possibilità di rilasciare le prime dichiarazioni da milanista: «Sicuramente è stato difficile prendere sonno, quella di ieri sera è stata un'emozione grandissima, un po' inaspettata perché si è fatto tutto di fretta. Non mi aspettavo così tanta gente fuori dalla sede, è un bel segnale. Spero di ricambiare subito in questa stagione con delle buone prestazioni».
Ad attenderlo ci sarà la maglia numero 11 di Hernan Crespo e il bomber biellese sembra gradire molto questo numero, senza essere spaventato dalla grande concorrenza in attacco: «E'un gesto importante mi auguro di coronarla con i gol. Trovo grandi giocatori e grande concorrenza, ma in una squadra come il Milan è normale. Io mi metto a disposizione del mister e lavorerò sodo come ho sempre fatto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400