Cerca

Carboni: «Il Bari lotterà a fari spenti»

La squadra ha iniziato il ritiro precampionato sostanzialmente invariata rispetto al campionato concluso a giugno, con in più l'arrivo della punta Vantaggiato. Il tecnico aspetta un attaccante, un laterale di centrocampo, un terzino ed un marcatore
BARI - «Dobbiamo offrire un campionato diverso ai nostri tifosi, lottando per grandi obiettivi a fari spenti»: l'allenatore del Bari, Guido Carboni, dopo la salvezza conquistata senza patemi d'animo la scorsa stagione, ha firmato il rinnovo annuale del suo contratto solo quando le sue ambizioni si sono incontrate con la volontà di cambiare registro del presidente Vincenzo Matarrese.
La squadra che ha iniziato ieri pomeriggio il ritiro precampionato a Mezzano di Primiero in Trentino è sostanzialmente invariata rispetto al campionato appena concluso, con in più l'arrivo della punta Vantaggiato (ben nove reti nel Crotone, un buon ruolino per un ventenne) e di giovani promesse (il portiere Afeltra e la punta Maah).
La società, nel primo mese e mezzo di mercato, ha operato soprattutto investendo nella conferma dei pezzi pregiati (richiesti anche da squadre di A): aver trattenuto a Bari Gazzi, Carrus e Scaglia è la prova delle intenzioni del ds, Pari, di allestire un organico di tutto rispetto. Aver acquistato tutto il cartellino di un centrocampista dai piedi buoni come Carrus (dalla Fiorentina), un difensore come Micolucci (dal Pescara) ed una punta come Vantaggiato (dal Crotone) ha costretto Matarrese a mettere mano al portafoglio, appena rifocillato dalla ricapitalizzazione societaria (per 10 milioni di euro).
Per Carboni «mancano ancora quattro giocatori (un attaccante, un laterale di centrocampo, un terzino ed un marcatore ndr) ma non bisogna avere fretta». Con un mercato praticamente fermo, il Bari è in attesa di conoscere la risoluzione della querelle-iscrizioni, sperando di poter fare acquisti tra i giocatori che rimarranno senza contratto, o quantomeno a prezzi meno esosi. «La forza della mia squadra è il gruppo, poi i risultati arriveranno senza fare tanti proclami, anzi a fari spenti": per il tecnico toscano, gran motivatore dello spogliatoi, aver cementato stima e amicizia tra i giocatori è una garanzia per il futuro.
Le prime due amichevoli (il 20 luglio contro i dilettanti del Mezzano ed il 23 contro il Portogruaro) saranno un primo banco di prova, attendibile come tutte le amichevoli estive: sotto esame sarà soprattutto l'attacco. Senza un bomber da quindici gol, l'organico del Bari resta sostanzialmente da squadra di metà classifica.

Questa è la rosa attuale del Bari per la stagione 2005-2006

Elenco dei 29 convocati per il ritiro precampionato a Mezzano di Primiero (Trento) dal 14 al 29 luglio.

Portieri: Gillet (79'), Spadavecchia (82'), Afeltra (87'); Difensori: Anaclerio Michele (82'), Belmonte (87'), Brioschi (75'), Candrina (82'), Conti (87'), Creanza (83'), Ingrosso (82'), Micolucci (83'), Mora (79'), Sibilano (78'); Centrocampisti: Balzano (86'), Bellavista (77'), Berardi (83'), Carrus (79'), Gazzi (83'), Goretti (76'), La Vista (79'), Lanzillotta (84'), Pagana (77'), Rajcic (81'), Scaglia (77'); Attaccanti: Anaclerio Luigi (81'), Maah (85'), Romanelli (85'), Santoruvo (78'), Vantaggiato (84').

STAFF TECNICO

Allenatore: Guido Carboni.
Vice allenatore: Stefano Nobili.
Preparatore portieri: Giuseppe Alberga.
Segretario generale: Piero D'Oronzo.
Preparatore atletico: Marco Falasca.
Medico sociale: Michele Pizzolorusso.

QUADRI SOCIETARI

Presidente: Vincenzo Matarrese.
Direttore sportivo: Fausto Pari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400