Cerca

Motomondiale - GP Usa: Rossi s'inchina ai piloti di casa

Ha dettato legge per tutto il fine settimana. E, dopo la pole, lo statunitense Hayden si è preso anche la vittoria, interrompendo il regno dei sei successi consecutivi infilati dal campione del mondo nel mondiale della MotoGp. Secondo posto per Edwards, quarto per Biaggi. Quinto Gibernau
LAGUNA SECA (CALIFORNIA) - Ha dettato legge per tutto il fine settimana. E, dopo la pole, Nicky Hayden si è preso anche la vittoria, interrompendo il regno dei sei successi consecutivi infilati da Valentino Rossi nel mondiale della MotoGp. Il campione in carica è salito comunque sul terzo gradino del podio, portando punti pesanti alla classifica, preceduto da un altro statunitense, il suo compagno di squadra alla Yamaha Colin Edwards. Buona la prova di Max Biaggi, quarto, mentre Melandri ha concluso come peggio non poteva la trasferta negli Usa, finendo per terra al primo giro. Gara incolore per la Ducati di Loris Capirossi, solo decimo sul traguardo. Laguna Seca, ottavo gp della stagione, riporta quindi la Honda sul gradino più alto del podio, grazie allo strapotere dei piloti di casa che hanno dimostrato fin dall'avvio di conoscere alla perfezione tutti i segreti del piccolo circuito californiano.
Subito davanti, Hayden ha praticamente fatto corsa a sé, senza mai lasciare agli avversari la possibilità di andarlo a prendere. Rossi si mette subito in caccia, seguito da Bayliss e Biaggi, dando l'impressione di poter reggere il ritmo del pilota della Honda Hrc. Ma è, appunto, solo un'impressione. Il primo brivido arriva quando Melandri con la sua Honda in staccata tocca quella di Alex Barros. Entrambi finiscono a terra ed il brasiliano si arrabbierà molto, andando nel box dell'avversario a sgridarlo. Passano i giri e Hayden resta imprendibile. Dietro Rossi, Edwards, Gibernau e Biaggi si dannano l'anima, ma senza risultati.
All'ottava tornata cade Checa (Ducati) per una scivolata senza conseguenza. Un giro dopo Biaggi passa Gibernau. Il pilota romano risale così alla quarta posizione che conserverà fino alla fine. L'ultimo scossone arriva a metà gara, quando Edwards passa Rossi poco prima di infilarsi nel 'cavatapì, la doppia curva in pendenza che caratterizza laguna Seca. Da qui in poi non cambierà più nulla, nonostante un tentativo di Rossi nel finale di riprendersi la seconda posizione. Ma ormai le gomme sono al limite e Rossi preferisce non rischiare.

Ordine d'arrivo del gp degli Usa, classe MotoGp, ottava prova (su 17) del
Motomondiale

1. Nicky Hayden (Usa-Honda) 45'15"374
2. Colin Edwards (Usa-Yamaha) 45'17"315
3. Valentino Rossi (Ita-Yamaha) 45'17"686
4. Max Biaggi (Ita-Honda) 45'19"590
5. Sete Gibernau (Spa-Honda) 45'19"852
6. Troy Bayliss (Aus-Honda 45'37"755
7. Makoto Tamada (Gia-Honda) 45'37"867
8. John Hopkins (Usa-Suzuki) 45'38"522
9. Shinya Nakano (Gia-Kawasaki) 45'38"999
10. Loris Capirossi (Ita-Ducati) 45'41"497

Classifica piloti

1. Rossi 186 punti
2. Melandri 107
3. Biaggi 100
4. Gibernau 95
5. Edwards 93
6. Hayden 85
7. Barros 74
8. Nakano 55
8=.Capirossi 55
10. Bayliss 47
11. Checa 40
12. Xaus 33
13. Tamada 27
13=.Hopkins 27
15. Jacque 25
16. Elias 18
17. Hofmann 13
18. van den Goorbergh 12
19. Roberts Jr. 11
20. Rolfo 7
21. D.Checa 4
21.Ellison 4
23. Byrne 1
23.Ukawa 1

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400