Cerca

Lecce perde l'occasione in casa con il Parma «Non dobbiamo mollare»  

Il Lecce perde l'occasione in casa di fare punti perdendo 2 a 1 con il Parma. La squadra giallorossa è così terz'ultima della classifica di serie A. I gol: 22' st Giovinco, 33' st Paletta, 39' st Tomovic. Espulso: Esposito, al 46' st, per somma di ammonizioni. Ammoniti: Miglionico, Feltscher, Gobbi
Lecce perde l'occasione in casa con il Parma «Non dobbiamo mollare»  
LECCE – Un Parma molto equilibrato e determinato ha espugnato il «Via del Mare», battendo per 2-1 il Lecce, bloccato sempre, quindi, a quota 35 punti, ad una lunghezza dal Genoa. Un grande balzo in avanti, dunque, per la squadra di Donadoni, adesso ottava in classifica, e una ghiotta occasione fallita per i salentini, che non hanno saputo approfittare del passo falso dei grifoni. La squadra di Cosmi è apparsa oggi meno lucida del solito. 

Probabilmente l’essere entrati in campo conoscendo il risultato di Bologna-Genoa non ha giovato ai pagliesi. Nei padroni di casa, Cosmi ha puntato sul collaudato 3-5-2, con tre piccole modifiche rispetto alla gara disputata mercoledì scorso: Miglionico in difesa, al posto di Oddo (inizialmente in panchina per rifiatare), Di Matteo sulla fascia sinistra, preferito a Brivio, e Bertolacci nella zona nevralgica del campo, inserito per sostituire lo squalificato Cuadrado. 

Proprio l'assenza dell’ala destra colombiana ha pesato molto sullo sviluppo degli schemi dei salentini, con Cosmi che ha provato (vanamente) a rimpiazzarlo nel primo tempo con Blasi, fuori ruolo sulla fascia, e nella ripresa con Oddo, inserito nella linea mediana, con il centrocampista di Civitavecchia riportato nel mezzo e Bertolacci sostituito. Negli ospiti, Donadoni ha fatto, invece, un pò di turn-over, cambiando diversi giocatori rispetto alla formazione corsara sul campo del Palermo quattro giorni fa. 

Nella linea difensiva a tre l’ex allenatore della nazionale ha inserito Lucarelli e Feltscher, al posto dell’infortunato Zaccardo e di Santacroce; nel centrocampo a cinque Jonathan, Valiani e Gobbi hanno rimpiazzato Biabiany, Morrone e Modesto; mentre in avanti Floccari ha ripreso il suo posto, con Okaka accomodato in panchina. La prima occasione del match è stata eclatante: Di Michele ha calciato una punizione magistrale dai 25 metri, ma la palla si è stampata sul palo alla sinistra di Mirante. 

Pronta è stata la risposta degli ospiti, pericolosi in due occasioni: al 25' Valiani e al 32' Jonathan hanno causato numerosi brividi al pubblico leccese, sferrando entrambi insidiosi diagonali dal lato destro dell’area di rigore. Allo scadere della prima frazione, poi, è giunto un altro lampo del Lecce, con Di Michele che ha messo al centro un pallone molto invitante, sul quale Giacomazzi ha mancato per pochi centimetri l’appuntamento con il gol. Nella ripresa, invece, il Lecce è calato vistosamente e il Parma ha dominato il gioco, conquistando il meritato secondo successo esterno consecutivo. 

A segno sono andati prima Giovinco (al 22'), con una perla su calcio di punizione, e poi Paletta (al 33'), lasciato inspiegabilmente solo in area di rigore e autore di un tocco sotto da attaccante navigato. Il Lecce ha rialzato la testa troppo tardi, siglando l’1-2 con Tomovic, di testa, su calcio d’angolo, al 39' e sfiorando il pari nel recupero con Seferovic, anticipato di un soffio dall’attento Pavarini (subentrato a Benassi). Il pareggio, però, sarebbe stato decisamente immeritato per un Lecce a tratti irriconoscibile.

--------------------------------------

LECCE
(3-5-2): Benassi 6; Miglionico 5.5, Tomovic 6.5, Esposito 5; Blasi 5.5, Delvecchio 6, Giacomazzi 5.5 (15' st Obodo 6), Bertolacci 5.5 (1' st Oddo 6), Di Matteo 5.5; Muriel 5 (28' st Seferovic 6.5), Di Michele 6.5. In panchina: Petrachi, Carrozzieri, Brivio, Bojinov. Allenatore: Cosmi 5.5. 

PARMA (3-5-2): Mirante 6 (16' st Pavarini 6.5); Feltscher 6, Paletta 6.5, Lucarelli 6; Jonathan 6.5 (15' st Biabiany 6), Valiani 6.5, Valdes 5.5, Galloppa 6, Gobbi 6; Floccari 6, Giovinco 7 (36' st Okaka sv). In panchina: Santacroce, Musacci, Morrone, Palladino. Allenatore: Donadoni 6.5. 

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo 6.5. 
RETI: 22' st Giovinco, 33' st Paletta, 39' st Tomovic. 
NOTE: giornata serena e calda, terreno in discrete condizioni. Espulso: Esposito, al 46' st, per somma di ammonizioni. Ammoniti: Miglionico, Feltscher, Gobbi. Angoli: 7-6 per il Parma. Recupero: 0; 4'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400