Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 12:48

Genoa-Venezia: conclusi i primi interrogatori

Giornata di audizioni all'ufficio indagini della Figc per l'inchiesta sulla presunta combine avvenuta nell'ultima gara del campionato di serie B giocata a Marassi. Sono stati interrogati i calciatori del Venezia Benussi e Oliveira e l'agente di Maldonado (che non si è presentato), Claudio Vagheggi
ROMA - E' terminata la prima giornata di audizioni all'ufficio indagini della Figc per l'inchiesta sulla presunta combine avvenuta in Genoa-Venezia, ultima gara del campionato di serie B. Sono stati interrogati i calciatori del Venezia Benussi e Oliveira e l'agente di Maldonado, Claudio Vagheggi.
Al termine degli interrogatori i due vice del capo ufficio indagini della Figc, Italo Pappa, non hanno rilasciato dichiarazioni ufficiali. Dagli ambienti dell'ufficio indagini è comunque filtrato questo pensiero: «E' il sogno di ogni inquirente trovare una valigetta (il riferimento è al sequestro dei 250 mila euro subito da Pagliara all'uscita degli uffici della Giochi Preziosi e giustificati come acconto per il trasferimento di Maldonado dal Venezia al Genoa). La valigetta è stata trovata dai carabinieri? E' lo stesso, la legge consente lo scambio di informazioni tra giustizia ordinaria e giustizia sportiva».
Sull'assenza del difensore paraguaiano Maldonado, gli inquirenti della Figc non hanno nascosto il loro disappunto. «Poteva anche rispondere alla convocazione», è stato il lapidario commento. L'ufficio indagini, pur nell'autonomia degli organi competenti, non esclude che la Figc possa combinare sanzioni disciplinari nei confronti dei giocatori che oggi non si sono presentati agli interrogatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione