Cerca

Lucca travolge il Cras  la semifinale inizia male

di ANGELO LORETO
LUCCA - Quasi tre mesi dopo l’ultima volta (22 gennaio a Sesto), il Cras Taranto riassapora l’odore della sconfitta. Nuovamente al PalaTagliate dove aveva perso in regular season, nuovamente contro Lucca. Ma questa volta in gara1 della semifinale scudetto che le rossoblù sono ora costrette a dover subito pareggiare sabato sera al PalaMazzola. Anche nell’altra semifinale vince la squadra di casa e peggio piazzata in classifica. La Pool Comense batte 61-60 le campionesse d’Italia di Schio
Lucca travolge il Cras  la semifinale inizia male
LE MURA LUCCA-CRAS TARANTO 61-54 

LUCCA: Corradini 4, Bagnara 6, Andrade 11, Willis 8, Hampton 16; Gentile 2, Favilla, Ruzickova 14. Ne: Petri, Amato. All. Diamanti.

CRAS TARANTO: Sottana 15, Mahoney 8, Ballardini 2, Godin 4, Vaughn 13; Gianolla 2, Siccardi, Greco 8, Giauro 2. Ne: Melnika. All. Ricchini.

ARBITRI: Biasini di Frosinone e Ceratto di Alessandria.

PARZIALI: 12-10, 29-24, 44-35, 61-54.

NOTE: tiri liberi Lu 11/11, Ta 5/5; tiri da 2: Lu 22/50, Ta 20/47; tiri da 3: Lu 2/8, Ta 3/17; rimbalzi: Lu 45, Ta 30.

di ANGELO LORETO

LUCCA - Quasi tre mesi dopo l’ultima volta (22 gennaio a Sesto), il Cras Taranto riassapora l’odore della sconfitta. Nuovamente al PalaTagliate dove aveva perso in regular season, nuovamente contro Lucca. Ma questa volta in gara1 della semifinale scudetto che le rossoblù sono ora costrette a dover subito pareggiare sabato sera al PalaMazzola.

Difesa, aggressività, rimbalzi (45-30) ed entusiasmo (2500 tifosi) sono le armi della formazione toscana che due anni fa era in A2 e che da subito inizia a far pesare la chiave già decisiva nel quarto di finale contro Umbertide, quella difesa che aveva concesso 77 punti in due gare. Dopo un primo quarto equilibrato, la squadra di Diamanti dopo un minuto della seconda frazione prova ad allungare sul +5 (17-12) con sei giocatrici a canestro. Andrade e Ruzickova, con altri 6 punti, portano Lucca a +11, frutto di un parziale di 8-0 che scatena l’entusiasmo di casa e che fa suonare campanelli d’allarme in casa rossoblù.

Il break è spezzato da Greco, seguita da Sottana (23-16 al 15’), ma è sotto canestro che le toscane dominano (26-13 i rimbalzi all’intervallo) con Ruzickova e Hampton che risalgono a 29-20, un nuovo tentativo di fuga che però viene stoppato da Mahoney prima dell’intervallo.

L’aggancio sembra ad un passo quando Godin segna il 29-26 e invece Lucca si riaffida a Hampton, prima ad andare in doppia cifra, che assieme a Willis, e soprattutto a una costante e asfissiante pressione difensiva, piazza il contro-break di 6-0 che al 25’ riporta le padrone di casa a +9 sul 35-26. A ciò si sommano alcune disattenzioni come la palla persa da Greco che permette ad Andrade un gioco con canestro e libero aggiuntivo per il nuovo massimo vantaggio: +12 sul 38-26 e break di 9-0.

È però solo l’inizio dell’Andrade-show, perché la portoghese ne segna altri 4 di fila (14-0) per il +16 al 27’ (42-26) che costringe Ricchini a chiamare time-out. È il momento più difficile per Taranto che però trova in Vaughn e in due liberi di Sottana la forza per piazzare una risposta di 7-0 (42-33) che anticipa l’eccezionale avvio di ultimo quarto: 4 punti di Greco e soprattutto due triple di fila di Sottana, dopo 11 errori di squadra, in 4 minuti fiondano il Cras a -1 (48-47).

Ma con Taranto a un passo, Le Mura compie il capolavoro e con Hampton e una tripla di Bagnara trova i 5 punti che ricacciano indietro il quintetto di Ricchini (53-47). Mahoney a poco meno di 3 minuti dalla fine segna il nuovo -4 (53-49) ma il Cras non riuscirà ad avvicinarsi più di così: dopo il 59-54 a 1’ dalla fine, Sottana tenta invano la tripla del -2 ma dall’altra parte Willis prende 2 rimbalzi e un recupero consecutivi che valgono la vittoria.

COLPO ANCHE PER COMO – Anche nell’altra semifinale vince la squadra di casa e peggio piazzata in classifica. La Pool Comense (Smith 18, Spreafico 14, Hicks 10) batte 61-60 le campionesse d’Italia di Schio (Macchi 18, Masciadri 16) «orfana» della play titolare Cohen.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400