Cerca

Carrus amaro: «Sono un professionista. Tornerò»

Il centrocampista sardo, che resterà in Puglia anche nella prossima stagione: «Il Bari ha acquistato la metà del mio cartellino dalla Fiorentina ed io mi allenerò con l'impegno e la serietà di sempre. Di sicuro sono deluso: avevo la possibilità di giocare in serie A»
BARI - «Sono un professionista. Il Bari ha acquistato la metà del mio cartellino ed io tornerò in Puglia per allenarmi con l'impegno e la serietà di sempre. Di sicuro sono deluso: avevo la possibilità di giocare in serie A ed ora invece riparto dalla serie cadetta»: con pacatezza ed onestà il centrocampista del Bari Davide Carrus ha riaffermato la sua amarezza per il mancato trasferimento ad una formazione di serie A.
Negli scorsi giorni, infatti, si era fatto pressante l'interessamento di Chievo Verona e Livorno, e proprio i toscani erano intenzionati a concludere l'affare. L'accordo raggiunto tra Bari e Fiorentina, con il notevole esborso economico dei pugliesi per la comproprietà, ha complicato i piani del giocatore che aveva sempre definito «la serie A un sogno ed un traguardo».
Carrus, in vacanza nella sua amata Sardegna, ha rimarcato che il suo impegno non mancherà mai, «dimostrerò come sempre in campo il mio valore, ma la serie A questa volta era davvero ad un passo».
Il tecnico Carboni aveva più volte nei giorni scorsi parlato dell'importanza delle motivazioni di chi viene e soprattutto di chi resta a giocare con la maglia biancorossa: non è da escludere che nei prossimi giorni si trovi un accordo per andare incontro ai desideri del giocatore, che senza gli stimoli giusti potrebbe non essere il brillante centrocampista ammirato al San Nicola nella scorsa stagione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400