Cerca

Carboni rinnova: a Bari per un altro anno

Il direttore sportivo Pari: «Sono bastati dieci minuti per trovare l'accordo. Ora dobbiamo metterci al lavoro per risolvere le comproprietà. Quest'anno abbiamo lavorato bene e abbiamo una buona base, certamente da rafforzare. Non esistono giocatori incedibili di fronte ad offerte importanti»
BARI - «Guido Carboni sarà il nostro allenatore anche per il prossimo anno»: l'annuncio è stato fatto dal direttore sportivo del Bari, Fausto Pari, ma era stata la stretta di mano tra il tecnico e il presidente della società, Vincenzo Matarrese, a suggellare la rinnovata «unità d'intenti», al termine di un breve incontro, svoltosi oggi pomeriggio nella sede di via Torrebella. «Sono bastati solo dieci minuti per trovare l'accordo - ha raccontato Pari - il rinnovo è per un anno. Ora dobbiamo metterci al lavoro per risolvere le comproprietà».
Sulle prime manovre di mercato Pari ha poi specificato di voler potenziare la squadra: «Quest'anno abbiamo lavorato bene, e abbiamo una buona base, certamente da rafforzare. Non esistono giocatori incedibili di fronte ad offerte importanti». «Sono orgoglioso di essere stato confermato alla guida del Bari. Ci sono grandi aspettative, Bari è una piazza importante, ma sono rassicurato dalla ferrea volontà della società di far bene e di offrire un campionato diverso ai tifosi. E' bastata una stretta di mano per accordarci con il presidente». Così l'allenatore del Bari, Guido Carboni, commenta il colloquio di pochi minuti avuto con il presidente del Bari calcio, Vincenzo Matarrese, che ha confermato il tecnico aretino per la prossima stagione.
La conferma di Carboni non era in dubbio (era virtualmente acquisita dopo il pareggio a Vicenza) e già nel dopopartita della gara con l'Empoli l'allenatore aveva mostrato il suo gradimento per la prosecuzione di un progetto realizzato tra grandi difficoltà nell'estate scorsa e culminato con una buona salvezza. L'incontro di questo pomeriggio è stata dedicato alla formalizzazione dell'accordo ed alla discussione delle nuove strategie. «Io ed il direttore sportivo Fausto Pari siamo giovani ambiziosi - ha spiegato l'aretino - non facciamo promesse ma siamo sicuri che con idee e volontà si possono raggiungere buoni risultati». «Con il presidente abbiamo subito trovato un'intesa - ha raccontato - è bastata una stretta di mano. Voglio dare soddisfazioni alla società ed ai tifosi, che anche nei momenti più difficili non ci hanno mai abbandonato».
A mercato già iniziato il tecnico ha le idee chiare su come e dove puntellare la squadra: «Dobbiamo affrontare la questione delle comproprietà - dice - rimangono a Bari tutti i pilastri della passata stagione. Poi ci vogliono inserimenti in tutti i reparti, per avere a disposizione una rosa non troppo numerosa, ma con giocatori che hanno grandi motivazioni. A Bari si viene e si resta solo se si hanno le stesse motivazioni forti del tecnico e della società. Non faccio nomi, i giocatori che seguiamo interessano anche ad altre società e parlarne farebbe solo lievitare i prezzi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400