Cerca

Castellana da leader in vista dei playoff

BARI - La penultima giornata della serie A2 di volley maschile non tradisce le attese della vigilia ed emette quel verdetto che attendeva solo la conferma matematica. A conquistare direttamente la massima serie è il Perugia dell’ex gioiese «Boban» Kovac.E così alla Bcc-Nep non resta che sperare nella promozione attraverso l’impervia e lunga via contraddistinta dai playoff. Dureranno, difatti, più di un mese gli spareggi che si concluderanno a fine maggio e che per la New Mater e i cugini di Molfetta inizieranno più tardi avendo occupato le prime due posizioni utili in classifica
• Molfetta non rinuncia alla corsa da viceregina
Castellana da leader in vista dei playoff
SIDIGAS ATRIPALDA-CASTELLANA GROTTE 0-3 

ATRIPALDA: Zoltan 1 De Paula 13; Gallotta 7, Cuomo 4; Paris 1, D’Avanzo 1, Coppola (L); Bruno 1, Libraro, Paris 1, Scialò 4, Nemeth 4, Mor 1. Allenatore Lorenzoni.

BCC-NEP CASTELLANA:Falaschi 4, Cazzaniga 12; Castellano 12, Maric 14; Elia 7, Salgado 7; Cicola (L); Ricciardello. N.e. Rinaldi, Milushev, Torre, Giosa. Allenatore Di Pinto.

ARBITRI:Bassan di Milano e Prati di Padova

PROGRESSIONE SET: 17-25 (in 20’), 16-25 (in 22’), 18-25 (24') per un totale di un’ora e sei minuti.

NOTEBattute vincenti: Castellana 6, Atripalda 0. Battute sbagliate: Castellana 9, Atripalda 8. Muri: Castellana 14, Atripalda 1.

La penultima giornata della serie A2 non tradisce le attese della vigilia ed emette quel verdetto che attendeva solo la conferma matematica. A conquistare direttamente la massima serie è il Perugia dell’ex gioiese «Boban» Kovac. La trasferta di Corigliano – lì dove Castellana conobbe la sconfitta, prontamente vendicata domenica scorsa – ha consegnato al sodalizio umbro l’ennesima vittoria della stagione, la più bella, quella da festeggiare. E così alla Bcc-Nep, considerata favorita in avvio di campionato, non resta che sperare nella promozione attraverso l’impervia e lunga via contraddistinta dai playoff.

Dureranno, difatti, più di un mese gli spareggi che si concluderanno a fine maggio e che per la New Mater e i cugini di Molfetta inizieranno più tardi avendo occupato le prime due posizioni utili in classifica. Ma proprio dagli amici-rivali corregionali la banda di coach Di Pinto dovrà guardarsi nell’ultimo turno.

Nella domenica di Pasqua i gialloblu ospiteranno al Pala Grotte il Santa Croce, squadra ampiamente alla portata del sodalizio del patron Vinella ma che, reduce dal mezzo passo falso interno contro la Che Banca! Milano (2-3), venderà cara la pelle. Così come farà Loreto (disastrosamente caduta a Reggio Emilia), prossima sfidante del sestetto di mister Lorizio, che nella propria dimora vorrà conquistare punti importanti per cogliere un migliore posizionamento nella griglia dei playoff. Un posto più in alto in graduatoria garantisce, ad ogni società, una vittoria d’ufficio e l’eventuale disputa della partita finale della serie in casa propria.

In poco più di un’ora la Bcc-Nep sancisce la retrocessione dell’Atripalda degli ex Lorenzoni e Bruno conducendo una gara dal percorso limpido e netto. In un deserto Pala Del Mauro di Avellino ci sono Maric e Cazzaniga per Rodriguez e Milushev. Falaschi, fresco di convocazione in nazionale, distribuisce saggiamente il gioco e il vantaggio s'incrementa esponenzialmente fino al punto del croato (17-25). Il copione è identico nel secondo parziale grazie a ben otto muri (16-25). Il terzo set è ancora un monologo barese che si conclude con l’attacco vincente di «Virus» Cazzaniga.

c. g.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400