Cerca

Calcio - Il Bari si congeda: 4-1 all'Empoli

Finisce con una goleada l'ultima partita del campionato di serie B. Apre La Vista, poi doppietta di Santoruvo e rete di Romanelli. Gol della bandiera di Almiron. Da lunedì si pensa al futuro. Genoa in serie A. Pescara retrocesso. Playoff: Ascoli-Torino e Treviso-Perugia. Playout: Trestina-Vicenza
SantoruvoBARI-EMPOLI 4-1 (2-0)

Bari (4-4-2): Gillet, Micolucci, Sibilano, Doudou, Anaclerio M., La Vista (7' st Romanelli), Gazzi, Pagana, Bellavista (31' st Bianconi), Dionigi, Santoruvo (21' st Candrina). (22 Di Bitonto, 48 Piccinni, 19 Lipatin, 17 Antonioni) All. Carboni.
Empoli (4-2-3-1): Cassano, Buscè, Vanigli, Lucchini (25' st Raggi), Bertoncini (1' st Caponi, 41' st Agnorelli), Moro, Zanetti, Lodi, Almiron, Tavano, Saudati. (23 Balli, 8 Bonetto, 18 Cappellini, 20 Dedic). All. Somma.
Arbitro: Tagliavento di Terni.
Reti: nel pt al 30' La Vista, 47' Santoruvo, nel st 3' Santoruvo, al 26' Romanelli, al 30' Almiron.
Angoli: 5-1 per l'Empoli. Recupero: 4', 2'. Ammoniti: Doudou e Lodi per reciproche scorrettezze, Dionigi per proteste.
Spettatori: 7.597 circa (5330 paganti, abbonati 2267) per un incasso totale di 10.069,00 euro.

BARI - Una doppietta di Santoruvo, un eurogol di La Vista, la prima rete in B di Romanelli ed una punizione-bomba di Almiron: il Bari ha salutato il suo pubblico, ripagandone l'accoglienza festosa per la salvezza conquistata con una giornata di anticipo, battendo sonoramente il neopromosso Empoli.
Pur rimaneggiato da assenze pesanti (con in più il forfait di Rajcic nel riscaldamento pre-gara), i pugliesi hanno dimostrato maggiore aggressività e determinazione fin dall' avvio. E' stata la prodezza di La Vista (un siluro da 25 metri) a rompere gli equilibri in campo alla mezzora, dando così brio e vivacità alla partita. I toscani hanno aumentato la pressione, e collezionato due occasioni da rete con Lodi e Tavano, ma è stato il Bari, in pieno recupero, a raddoppiare: Santoruvo ha deviato alle spalle di Cassano, con una incornata vincente, un preciso assist di La Vista.
Nella ripresa il Bari ha dilagato contro un Empoli remissivo: dopo 130 secondi, sempre Santoruvo ha segnato il gol del 3-0 (il bomber ha così raggiunto quota dieci nella graduatoria dei marcatori), poi al 26' Romanelli ha siglato il suo primo gol in B rendendo così più pesante il passivo per la squadra di Somma. Nel finale, insieme ad una punizione-gioiello di Almiron che ha accorciato le distanze, c'è stato spazio solo per la festa dei tifosi con striscioni (anche un telo con scritto "Zappavigna vive", dedicato ad un capo ultrà della Roma recentemente scomparso) e cori (acclamato anche il tecnico Carboni, confermato per la prossima stagione).
Al fischio finale, l'allenatore ed i giocatori biancorossi sono corsi sotto la curva a raccogliere gli applausi dei tifosi, ricambiando l'affetto del pubblico con il consueto lancio delle magliette. Il tecnico analizza il finale di stagione dei pugliesi, vittoriosi sull'Empoli nell'ultima giornata di Serie B: «Stasera è stata una passerella per tutti - ammette - ho visto buone cose da parte dei ragazzi. Ora serve uno sforzo: non si possono fare campionati solo per salvarsi, da questo punto di vista ho visto della buona volontà da parte della società. Ora incontrerò i dirigenti e vedrò il da farsi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400