Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 05:46

Gregucci al Lecce: trovato l'accordo

Il nuovo allenatore sostituirà Zeman. L'ufficializzazione arriverà all'inizio della prossima settimana, dopo la conclusione del campionato di Serie B. Regalia: «Dopo essere stato il vice di Mancini, ha fatto bene con la Salernitana valorizzando anche alcuni giovani come Palladino»
LECCE - Sarà Angelo Gregucci il nuovo allenatore del Lecce in sostituzione di Zeman: l'accordo è stato raggiunto nei dettagli ma sarà ufficializzato all'inizio della prossima settimana, dopo la conclusione del campionato di Serie B. Il tecnico - a quanto si è saputo - ieri si è incontrato con il presidente della Salernitana, Aliberti, comunicandogli la decisione di non proseguire nel prossimo campionato la sua collaborazione con la società granata: anche questo è stato letto come un segnale indicativo che il tecnico ha già raggiunto l'accordo con il nuovo direttore sportivo leccese, Carlo Regalia, che negli anni scorsi avrebbe già voluto portarlo sulla panchina del Bari. Per Gregucci, che è pugliese (ma romano d'adozione, per la sua lunga militanza nella Lazio), si tratterà della prima panchina in Serie A.
«Ho avuto un contatto con Angelo Gregucci, che ha dato la sua disponibilità. Ci dobbiamo sentire lunedì o martedì per prendere una decisione» si è limitato a dire Regalia. «La scelta, in linea di massima, è stata fatta. Vogliamo un emergente e Gregucci lo è. Dopo essere stato il vice di Mancini, ha fatto bene anche da solo e quest' anno con la Salernitana ha ottenuto una salvezza brillante, valorizzando anche alcuni giovani come Palladino». Regalia non teme inserimenti su Gregucci da parte di altri club: «Finché non c'è una firma non si può escludere niente. Io, però, sono abbastanza ottimista, conoscendo la persona».
Il dirigente leccese commenta l'indiscrezione, secondo la quale, Lorenzo Stovini sarebbe in procinto di seguire Corvino alla Fiorentina: «Questa mi torna nuova. Al di là di quello che si dice e si scrive, non abbiamo richieste per Stovini. Ho parlato con il giocatore prima che partisse. E' vero che sarebbe contento di un' eventuale chiamata da parte di un grande club, ma si trova bene a Lecce e pensa di essere felice qui anche in futuro».
Poi, sul futuro di Vucinic: «Non ho escluso nulla, ma pensiamo di tenerlo. Per questo non stiamo cercando un sostituto. Se poi succedesse l'imponderabile, ci guarderemmo intorno. La nostra volontà è di confermare i giocatori migliori e di risolvere in nostro favore le comproprietà. Abbiamo molti giovani e non c'è l'esigenza di cederli quest' anno. Cercheremo di non stravolgere questo gruppo, augurandoci di non ricevere offerte da capogiro».
Una battuta anche su Cassetti: «Per ora non abbiamo trattative con nessuno. Puntiamo a rinforzarci nei ruoli in cui l'anno scorso abbiamo avuto qualche problema. Cassetti è stato tra i giocatori più positivi. Lo vogliono Milan e Juve? Non c'è nulla. Nel modo più assoluto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione