Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 12:07

Vela - Partita la regata internazionale Brindisi-Corfù

Al secondo tentativo, le 114 imbarcazioni della ventesima edizione hanno tagliato il nastro di partenza. 104 miglia separano le due sponde dell'Adriatico e, in particolare, gli approdi di Brindisi e di Kassiopi. Tra i "maxi", le barche candidate a vincere in tempo reale, ha preso il volo Moonshine
BRINDISI - Al secondo tentativo, le 114 imbarcazioni iscritte alla ventesima edizione della regata velica internazionale Brindisi-Corfu hanno tagliato stamani il nastro di partenza dal porto esterno della città pugliese. La partenza è avvenuta alle 6, in tempo utile per non intralciare la complessa attività portuale e con un vento di oltre quindici nodi che renderà la vita non facile agli equipaggi ma che consentirà tempi velocissimi di percorrenza delle 104 miglia che separano le due sponde dell'Adriatico e, in particolare, gli approdi di Brindisi e di Kassiopi, a nord dell'isola di Corfù. La partenza, così come deciso dal Comitato di regata, è avvenuta a scaglioni.
Via libera prima ad una imbarcazione storica, Moya, che ancora una volta ha voluto partecipare a questa regata d'altura, divenuta ormai uno dei più importanti appuntamenti del Mediterraneo. Dopo di che è stata la volta dei "maxi", le barche candidate a vincere in tempo reale questa edizione. Tra queste, ha letteralmente preso il volo Moonshine, vincitrice delle due ultime edizioni, seguita da Emity e da Pegaso dei fratelli Montefusco. Dopo è stato fatto partire il catamarano e poi è stata la volta di tutti gli altri partecipanti che contenderanno ai "maxi" la vittoria in tempo compensato, ma che patiranno certamente il mare in tempesta del canale d'Otranto prima di raggiungere, nel pomeriggio, le acque più calme della costa albanese, proprio a ridosso dell'isola di Corfù.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione