Cerca

Lecce e Palermo  pari e patta Mutti: io comunque a rischio

LECCE – Lecce e Palermo pari e patta. A Di Michele (rigore) risponde Munoz. Un espulso per parte (Oddo e Bertolo), in un match che alla vigilia doveva dire tanto e molto sul futuro di giallorossi e rosanero. I salentini, che mancano la vittoria che avrebbe potuto rilanciarli in chiave salvezza, annaspano a -5 da Fiorentina e Parma, sprecando l’ennesimo match-point stagionale. Il Palermo, dopo tre stop consecutivi, riprende a muovere la classifica, con Mutti che dovrebbe aver salvato la panchina.
Lecce e Palermo  pari e patta Mutti: io comunque a rischio
LECCE – Lecce e Palermo pari e patta. A Di Michele (rigore) risponde Munoz. Un espulso per parte (Oddo e Bertolo), in un match che alla vigilia doveva dire tanto e molto sul futuro di giallorossi e rosanero. I salentini, che mancano la vittoria che avrebbe potuto rilanciarli in chiave salvezza, annaspano a -5 da Fiorentina e Parma, sprecando l’ennesimo match-point stagionale. Il Palermo, dopo tre stop consecutivi, riprende a muovere la classifica, con Mutti che dovrebbe aver salvato la panchina. 

Una sfida, carica di pathos alla vigilia, che solo nei primi 45 minuti dispensa emozioni e gol. La ripresa, salvo alcuni spunti personali, scorre via tra una diffusa mediocrità. Ma la posta in palio era davvero alta. 

Grosse sorprese in casa Palermo. In difesa spazio come esterno difensivo di sinistra dal primo minuto Labrin, al suo esordio assoluto. Nel Lecce non recupera Cuadrado, per il resto undici confermato. Si parte e già al 5' il risultato si sblocca. Munoz affossa all’altezza del dischetto Bertolacci: Tagliavento non ha dubbi e assegna il rigore. Di Michele è implacabile dal dischetto. Il gol galvanizza i giallorossi: Bertolacci si infila come una lama nel burro della traballante difesa rosanero divorandosi una doppia occasione (11' e 12'). 

Per la serie chi sbaglia paga, il Palermo con Munoz (15'), incerto sino ad allora, trova il pareggio su corner; grave l'errore di Benassi uscito a vuoto. Ma ancora più grave l'errore di Oddo (17') su Hernandez, che si invola tutto solo verso l’area giallorossa. Rosso inevitabile e Lecce che resta in dieci. Cosmi toglie Bertolacci e mette dentro Tomovic: difesa che passa a quattro. 

L'inerzia della gara cambia in favore del Palermo, sino a quando Bertolo (40'), davvero ingenuo, si fa cacciare per una reazione nei confronti di Delvecchio, ristabilendo la parità numerica.
Nella ripresa sono subito emozioni. Miglionico regala palla a Ilicic che si invola tutto solo in area, ma non trova di meglio che sparare addosso a Benassi. Sul fronte opposto Munoz chiude tempestivamente su Delvecchio. Restano molti dubbi su un contatto in area tra Aguirregaray e Di Michele, ma Tagliavento lascia correre. Sul fronte opposto Benassi smanaccia un pallonetto di Ilicic e al 36' devia su Zahavi. Ma il risultato non cambia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400