Cerca

Il Cras sbanca anche Priolo nella A1 donne di basket

PRIOLO - Successo numero 17 per il Cras Taranto che sbanca il PalaEnichem di Priolo nella quartultima di ritorno e approfitta del ko all’overtime di Schio a Lucca, scattando a +4. Dunque già con un successo mercoledì contro Alcamo al PalaMazzola arriverebbe il primo posto matematico. Ma la vittoria è macchiata dal grave infortunio al ginocchio occorso al pivot Pascalau, ex di turno, che cade male dopo un rimbalzo. Per lei si teme che la stagione sia ormai compromessa
Il Cras sbanca anche Priolo nella A1 donne di basket
ERG PRIOLO-CRAS TARANTO 57-74 

PRIOLO Buccianti, Ciappina 13, Cirov 13, Seino 6, Gaither 8; Milazzo 1, Bestagno , Favento 8, Fabbri 6. Ne: Bonfiglio. All. Coppa.

TAraNTO Sottana 18, Mahoney 13, Greco 2, Godin 6, Vaughn 8; Gianolla, Siccardi 5, Ballardini 10, Giauro 2, Pascalau 10. All. Ricchini.

ARBITRI Fabiani di Lucca e De Rosas di Sassari.

PARZIALI 14-24, 24-40, 35-57, 57-74.

NOTE - Tiri liberi: Pr 8/10, Ta 2/3; tiri da 2: Pr 17/44, Ta 21/44; tiri da 3: Pr 5/17, Ta 10/19; rimbalzi: Pr 30, Ta 43.

PRIOLO - Successo numero 17 per il Cras Taranto che sbanca il PalaEnichem di Priolo nella quartultima di ritorno e approfitta del ko all’overtime di Schio a Lucca, scattando a +4. Dunque già con un successo mercoledì contro Alcamo al PalaMazzola arriverebbe il primo posto matematico. Ma la vittoria è macchiata dal grave infortunio al ginocchio occorso al pivot Pascalau, ex di turno, che cade male dopo un rimbalzo. Per lei si teme che la stagione sia ormai compromessa.

Cras nel segno di Sottana in avvio: il play veneziano infila tre triple di fila per il 4-9 iniziale a cui l’Erg risponde con un break di 7-0 trascinata da Cirov per il sorpasso sul 14-11. Ricchini trova però ancora nella sua regista (quarta tripla), in Vaughn e in due siluri da lontano di Ballardini (sei triple totali in un quarto) le armi per l’11-0 di contro-parziale in 3’ che per le rossoblù vale il +10 sul 14-24 al 9’. Seino segna subito da 3 in avvio di seconda frazione, ma le risponde Mahoney con 5 punti di fila per il +12 del 12’. Il quintetto di Ricchini sembra padrone del campo, Pascalau allunga sul 21-35 al 15’, Mahoney segna dalla distanza (23-38 al 16’). Ancora la romena, che all’inizio del match riceve una targa da Coppa per le sue nove stagioni giocate in Sicilia, segna il +17 (23-40) al 18’.

Di fatto dal +1 Erg del 6’ è un break rossoblù di 27-9 in 13’ che si allunga anche al rientro in campo dopo l’intervallo. Le tarantine giocano sul velluto con Sottana che torna a colpire da 3. Siccardi e Vaughn alzano l’asticella del massimo vantaggio fino al 30-55 del 28’. La solita Cirov porta le sue a -20 (39-59) in avvio di ultimo quarto, ma Mahoney, Ballardini e Pascalau raggiungono la doppia cifra, riportando Taranto a +24 (41-65). Ciappina rosicchia nel finale, ma il Cras ha da tempo la vittoria in tasca, anche se negli ultimi secondi incassa il pesante ko di Pascalau.

Angelo Loreto

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400