Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 09:04

«Lecce, a Cagliari si va per vincere»

di MASSIMO BARBANO
LECCE - Prima non prenderle, ma lasciando aperta la porta ad ipotesi che non sono affatto impossibili. «Questa di Cagliari è innanzitutto una partita da non perdere», afferma David Di Michele, «ma non firmerei per un pareggio. Stiamo vivendo un ottimo momento e quindi siamo nelle condizioni di poter vincere anche su un campo difficile come quello di Cagliari. Insomma, andiamo per vincere, anche se dovremo essere molto attenti. Credo che Cossu vada tenuto a bada, è l’elemento che può crearci maggiori problemi (ma quasi certamente non sarà disponibile per la gara contro il Lecce, ndr)»
«Lecce, a Cagliari si va per vincere»
di Massimo Barbano 

LECCE - Prima non prenderle, ma lasciando aperta la porta ad ipotesi che non sono affatto impossibili. «Questa di Cagliari è innanzitutto una partita da non perdere», afferma David Di Michele, «ma non firmerei per un pareggio. Stiamo vivendo un ottimo momento e quindi siamo nelle condizioni di poter vincere anche su un campo difficile come quello di Cagliari. Insomma, andiamo per vincere, anche se dovremo essere molto attenti. Credo che Cossu vada tenuto a bada, è l’elemento che può crearci maggiori problemi (ma quasi certamente non sarà disponibile per la gara contro il Lecce, ndr)».

Sette gol finora che lo consacrano primo realizzatore della squadra, Di Michele punta anche alle «due cifre». «Per salvarci servirà segnare dei gol, quindi sogno di poter arrivare a questo traguardo».

Il suo record, conseguito quando giocava nelle fila dell’Udinese è di quindici reti, una cifra che a questo punto non è impossibile. «Sarebbe molto bello arrivarci», continua l’attaccante che a 36 anni sta vivendo una seconda giovinezza, «d’altra parte il trend è molto promettente, nella mia carriera non mi era mai capitato di segnare sette gol in undici partite. Per me è un bellissimo momento, sto attraversando un ottimo periodo di forma, ma sono diversi i fattori che lo stanno determinando. Innanzitutto l’appoggio che mi offre il resto della squadra che sta girando a dovere e mi mette in condizione di ben figurare».

Una svolta coincisa con l’arrivo del nuovo tecnico Serse Cosmi. «Prima dell’arrivo di mister Cosmi ero infortunato e non stavo riuscendo ad offrire il meglio delle mie possibilità, poi Cosmi ha dato una scossa a tutto l’ambiente ed anch’io ne ho tratto giovamento.

I compagni di viaggio, Muriel e Cuadrado, nella strada per i gol salvezza. «Mi rivedo un po’ in loro quando ero giovane», dice Di Michele, «stanno facendo delle cose straordinarie, spero che continuino. È un piacere vederli andare in gol, sicuramente hanno davanti a loro un futuro importante. Noi più anziani cerchiamo di indirizzarli e dargli consigli. Non era facile per loro inserirsi subito nel calcio italiano e lo stanno facendo con grande autorità. Speriamo che anche a Cagliari ripetano le belle giocate che hanno offerto domenica scorsa contro il Siena».

allarme-benassi
Una tegola per il Lecce che rischia di perdere per Cagliari uno degli elementi più in forma del momento, Ieri, infatti, si è fermato il portiere Massimiliano Benassi, bloccato da un dolore lombare. Questa mattina le sue condizioni saranno valutate dallo staff medico e si deciderà se farlo partire o meno per la Sardegna. In preallarme, quindi, Julio Sergio e Petrachi che potrebbe andare in panchina.

Indisponibile anche Grossmuller, ieri ancora lavoro differenziato per il centrocampista uruguaiano, oltre agli squalificati Obodo e Blasi che dovrebbero essere rimpiazzati da Giandonato e Delvecchio, con Giacomazzi che giocherà da centrale. In difesa sembra probabile il terzetto Oddo, Carrozzieri e Miglionico. In attacco sarà confermata la coppia Di Michele-Muriel con possibile staffetta con Bojinov nel corso della partita. Questa mattina (alle ore 9.30 allo stadio di via del mare), l’allenamento di rifinitura darà le ultime indicazioni, poi la partenza alla volta del capoluogo sardo dall’aeroporto di Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione