Cerca

Pallamano - Conversano eliminato dal Trieste

Un rigore realizzato dal croato Novokmet a 20 secondi dalla fine del secondo tempo supplementare di gara3 manda i giuliani in finale contro il Merano e condanna il Conversano all'uscita dai playoff scudetto. Non è bastata ai biancoverdi la straordinaria prova del terzino destro Medic, autore di 10 reti
TRIESTE- CONVERSANO 31-30 dts (27-27; 12-13)

TRIESTE: Woum Woum 2, Modrusan, Mestriner, Skattar 6, Opalic 4, Novokmet 6, Carpanese, Flego 4, Lo Duca, Visintin 8, Tumbarello, Coslovich 1. All. Sivini.
CONVERSANO: Calvo, Montalto 3, Fantasia, Fusina 4, Di Maggio, D'Alessandro V. 4, Radtchenko 2, Fovio, Medic 10, Rutenka 5, Serhijevich , Tarafino 2. All. Concione.

TRIESTE - Un rigore realizzato dal croato Novokmet a 20 secondi dalla fine del secondo tempo supplementare manda Trieste in finale contro il Merano e condanna il Conversano all'eliminazione. È stata una gara-3 molto equilibrata, quella giocata al pala Chiarbola, con i giuliani padroni di casa che nonostante l'assenza del forte difensore Anusic hanno retto il ritmo degli attaccanti pugliesi, riuscendo a limitare i danni nella prima frazione di gioco, quando i campioni d'Italia uscenti avrebbero dovuto premere sull'acceleratore e invece hanno giocato con prudenza e al risparmio.
Nel secondo tempo l'equilibrio regna sovrano e nessuna delle due squadre, complici le attente difese, gli straordinari interventi dei portieri Fovio (del Conversano) e Modrusan (Trieste) mandavano le contendenti ai supplementari. Nel 20 minuti dei due extra time, il Trieste riusciva a prevalere, grazie al contestato rigore finale, per 4-3 e a raggiungere il Merano in finale.
Tra i biancoverdi, da segnalare la straordinaria prova del terzino destro Medic autore di 10 reti. Mentre è rinviato soltanto di un anno l'appuntamento con il decimo scudetto personale di Tarafino, lo sfortunato jolly del Conversano il cui rientro nel girone di ritorno della poule scudetto è risultato determinante per la qualificazione dei pugliesi a questa semifinale.
Stagione comunque importante per il club pugliese che si consola con la qualificazione nella Coppa Ehf e nel Master 2005/2006, il campionato di elite a 8 o 10 squadre che dalla prossima stagione punta a lanciare la pallamano tra le più importanti discipline a squadre, così come avviene nel resto d'Europa.
Antonio Galizia

FINALE SCUDETTO (al meglio delle tre partire: 22/25/28 maggio): Merano-Trieste.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400