Cerca

Tre turni di squalifica per Konan

Punito per il fallo commesso su Kakà nella gara contro il Milan «con modalità violenta ed estraneo all'azione di gioco». In serie B, una giornata a Rajcic e Santoruvo del Bari. Per la rissa in Verona-Perugia, otto giornate al giocatore degli umbri Aliuoi • Serie C1: stop per La Rosa e Sgarra della F. Andria
MILANO - Sono tre le giornate di squalifica inflitte dal giudice sportivo a Cedric Konan (Lecce) per il fallo commesso su Kakà. Secondo il giudice sportivo, il giocatore del Lecce «ha colpito con violenza, con il piede allungato "a martello", il ginocchio dell'avversario», compiendo un fallo «con modalità violenta ed estraneo all'azione di gioco poiché il calciatore avversario si era già liberato del pallone». Oltre a Konan, sono 13 i giocatori in serie A squalificati per un turno dal Giudice sportivo: Caracciolo e Del Nero (Brescia), Conti e Agostini (Cagliari), Dacourt e Panucci (Roma), Muntari e Pizarro (Udinese), Motta (Atalanta), Dainelli (Fiorentina), Alberto (Siena), Meghni (Bologna) e Mihajlovic (Inter).
Questi i giocatori diffidati: Loria e Pisano (Cagliari), Franceschini e Mesto (Reggina), Zoro e Aronica (Messina), Viali (Fiorentina), Volpi (Sampdoria), A.Filippini (Lazio), Stankovic (Inter), Vargas (Livorno), Da Silva (Udinese), Pagliuca (Bologna), Pasquale (Siena), Pfertzel e Vigiani (Livorno), Zanchetta (Chievo) e Zoboli (Brescia).
Ammonizione e ammenda di 1.500 euro per Flachi (Sampdoria). E' stato squalificato fino al 30 maggio 2005 il preparatore atletico del Brescia Daniele Farnedi.
Queste le ammende per le società: 7.000 euro alla Roma, 4.000 euro alla Lazio, 3.500 euro al Palermo, 3.000 euro al Lecce, 2.000 euro alla Fiorentina, 1.500 euro al Brescia, e 1.000 euro alla Reggina.

E' durissima la squalifica che il Giudice sportivo ha inflitto a Jamal Aliuoi: il giocatore del Perugia è stato infatti fermato per otto giornate a causa degli scontri avvenuti al termine della partita contro il Verona, che hanno portato anche alla squalifica di tre giornate per Vanstrattan.
Secondo il Giudice, Aliuoi ha sferrato numerosi pugni contro giocatori del Verona in campo mentre, nel sottopassaggio, ha reagito ai colpi di Vanstrattan rompendogli il labbro. Il Giudice ha inoltre squalificato fino al 30 maggio 2005 il preparatore atletico del Verona Walter Vio.
Sono 14 i giocatori in serie B squalificati per un turno dal Giudice sportivo: Biasi (Verona), Cudini e Colacone (Ascoli), Bonetto (Empoli, con ammenda di 750 euro), Baiocco e Di Loreto (Perugia), Cottafava, D'Agostino e Zaninelli (Treviso), Dal Canto (Catanzaro), Longo (Salernitana), Martinelli e Peluso (Ternana), Peccarisi (Torino), Rajcic e Santoruvo (Bari).
Questi i giocatori diffidati: Ciaramitaro e Indiveri (Cesena), Cervo De Luca (Catania), Amerini (Modena), Gentile (Arezzo), Mariniello (Pescara), Padoin (Vicenza), Stellone (Genoa, con ammenda di 750 euro). Ammonizione e ammenda di 750 euro per Padalino (Catania), di 500 euro per Beghetto (Piacenza) e Schwoch (Vicenza).
Queste le ammende per le società: 11 mila euro per l'Ascoli, 4.500 euro al Bari, 3.500 al Genoa, 3.000 euro al Catania, Pescara e Triestina, 1.750 euro al Catanzaro, 1.500 al Cesena, 1.000 a Crotone e Torino.
Il Giudice sportivo ha rettificati le ammende inflitte per la gara Ternana-Ascoli del 7 maggio 2005 e ha quindi revocato la sanzione di 2.000 euro inflitta alla Ternana mentre ha multato di 1.750 euro l'Ascoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400