Cerca

Squalificati La Rosa e Sgarra della Fidelis Andria

Non giocheranno il primo (29 maggio) dei due spareggi dei playout di C1 per non retrocedere. In C2, inibito a svolgere ogni attività all'interno della Federcalcio fino al 24 maggio 2005 il dirigente del Melfi, Vincenzo Rosa
FIRENZE - Il giudice sportivo della Lega di serie C, Giuseppe Quattrocchi, ha squalificato in C1 15 giocatori. Per due giornate Ischia (Frosinone), per una Manetti e Tarozzi (Padova), Fialdini (Pisa), Nocerino (Benevento), Nigro (Acireale), Giacobbo (Cittadella), Smerilli (Fermana), La Rosa e Sgarra (Fidelis Andria), Fracassetti (Lumezzane), Collacchioni (Pistoiese), Ciaramellano (Chieti), Layeni (Prato) e Colonnello (Sambenedettese).
Ammoniti con diffida Ceccarelli (Pro Patria), Scugugia (Sangiovannese), Todea (Mantova), Sciaccaluga (Pavia), Ragatzu (Fidelis Andria), Porcari (Pisa), Di Napoli (Pistoiese), De Liguori (Benevento), Barbosa Da Silva (Martina), Femiano e Martini (Sambenedettese), Marchini (Sassari Torres), Quadrini (Teramo) e D'Aviri (Vittoria).
Ammende a società: Pro Patria 4000 euro, Como e Frosinone 3500, Teramo 1750, Avellino, Pisa e Spal 1000, Vittoria 400.
In C2 il giudice - preso atto della rinuncia al reclamo da parte della Nocerina - conferma il risultato acquisito sul campo (1-0) della gara con la Juve Stabia del 20 aprile scorso.
Sempre in C2, il giudice ha squalificato per una gara Ibekwe e Radi (Castel di Sangro), Catalano (Rende), Berti (Gela JT), Di Giacomo e Di Martino (Nocerina) e Mancini (Rosetana).
Inibito a svolgere ogni attività all'interno della Federcalcio fino al 24 maggio 2005 il dirigente del Melfi, Vincenzo Rosa.
Ammende a società: Manfredonia 3400 euro, Cavese 1250, Melfi 1000, Igea Virtus Barcellona e Nocerina 750, Rende 400, Igea Virtus.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400