Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 04:56

Cras Taranto, piglio da leader è sempre in testa alla serie A1

TARANTO - Il PalaMazzola si conferma tana inviolabile anche per Parma (73-59). Il Cras torna a giocare una gara ufficiale dieci giorni dall’ultima (sfida di Eurolega contro Madrid) per via del rinvio causa neve del match di Umbertide di domenica scorsa che verrà recuperato il 29 febbraio. Le rossoblù mantengono di fatto la vetta di una classifica «sfasata» per via della gara da recuperare e del match in più già giocato da Schio e anticipato ai giorni scorsi per via dei contemporanei impegni europei
Cras Taranto, piglio da leader è sempre in testa alla serie A1
CRAS TaRANTO-LAVEZZINI PARMA 73-59 

TARANTO Sottana 8, Mahoney 18, Ballardini 13, Godin 10, Pascalau 2; Vaughn 12, Gianolla, Greco 10, Giauro. Ne: Masoni. All. Ricchini.

PARMA Adriana 16, Corbani, Slavcheva 16, Narviciute 6, Antibe 11; Battisodo 7, Fall, Franchini 3, Gibertini. Ne: Vaccari. All. Procaccini.

ARBITRI Nicolini di Palermo e Attard di Siracusa.

PARZIALI 18-15, 32-33, 46-45, 73-59.

NOTE - Tiri liberi: Ta 8/12, Pr 6/12. Tiri da 2: Ta 25/49, Pr 16/37. Tiri da 3: Ta 5/21, Pr 7/16. Rimbalzi: Ta 47, Pr 29.

TARANTO - Il PalaMazzola si conferma tana inviolabile per il Cras che torna a giocare una gara ufficiale dieci giorni dall’ultima (sfida di Eurolega contro Madrid) per via del rinvio causa neve del match di Umbertide di domenica scorsa che verrà recuperato il 29 febbraio. Le rossoblù mantengono di fatto la vetta di una classifica «sfasata» per via della gara da recuperare e del match in più già giocato da Schio e anticipato ai giorni scorsi per via dei contemporanei impegni europei.

La Lavezzini Parma arriva dopo il ko di Schio successivo a cinque successi di fila e lotta per 35 minuti. E’ partita da punto a punto in un avvio in cui Ricchini schiera Pascalau in quintetto invece della solita Vaughn. Parma trova nel play Adriana la sua trascinatrice: la brasiliana con due penetrazioni fa 4-6 al 3’. Risponde Sottana da 3 per il 9-8 al 4’ e poi Pascalau per l’11-10 al 5’, ma ancora Adriana con una tripla e un tiro dal centro dell’area segna un mini-break di 5-0 per l’11-15. Ricchini inserisce Gianolla, Vaughn e Greco e il Cras reagisce, con la guardia italo-statunitense che pareggia 15-15 e Ballardini che da 3 sorpassa 18-15. Il momentaneo pareggio ancora da lontano di Battisodo (18-18) viene annullato da un break del Cras di 10-2 in 2 minuti, in cui Godin ne segna 6 per il 28-20, mentre Antibe è già a 3 falli. Procaccini, che intanto schiera le sue a zona «3-2», si affida allora di nuovo ad Adriana che guida le sue alla rimonta concretizzata da Antibe (30-31 al 18’, break di 8-0), mentre le rossoblù non trovano il canestro per quattro minuti di fila. Mahoney spezza il digiuno e Adriana segna per il +1 ospite dell’intervallo.

Il Cras riparte forte dopo la pausa e con un 6-0 nel segno di Vaughn va 38-33, sebbene Slavcheva da 3 accorci 40-38 al 24’. La gara è aperta e intensa e a farne le spese è la panchina ospite che si becca un tecnico per le proteste contro un antisportivo fischiano al 25’ a Narviciute su una Greco che con la sua velocità mette in difficoltà la difesa parmense. La guardia ai liberi segna il 44-38 e Mahoney fa +8 al 27’ ma in 2 minuti Parma torna a -1 con un 7-0 in cui Slavcheva ne segna 5. L’ala bulgara segna con una tripla anche il sorpasso di inizio ultimo quarto (46-48) cui risponde Mahoney con un canestro e libero aggiuntivo (49-48) al 32’. Nel Cras emerge allora Ballardini: segna su azione, ai liberi e da 3, 8 punti in pochi minuti per il 57-50 del 34’. Tre minuti dopo Mahoney colpisce da 3 (62-51) e porta il vantaggio in doppia cifra per la prima volta in tutta la gara. Procaccini chiama timeout ma la tripla successiva di Sottana (65-51 al 38’) mette di fatto fine alla contesa con Vaughn che a 1’ dalla fine segna anche il +15 (69-54).

Angelo Loreto

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione