Cerca

Parigi è stregata per Roberta Vinci

di ANGELO LORETO
TARANTO - Doppia occasione sfumata per Roberta Vinci ai quarti di finale del torneo di tennis di Parigi. Al torneo su cemento indoor da 637mila dollari di montepremi, la tarantina numero 23 del mondo e 7 del tabellone, avanti un set si trova prima sul 4-1 nel secondo set e poi serve due volte per il match nel terzo (5-2 e 5-4) ma trova una Marion Bartoli, 7 del mondo e 2 del seeding, dalle mille vite, capace di riaprire due volte una gara che sembrava compromessa
Parigi è stregata per Roberta Vinci
di ANGELO LORETO

TARANTO - Doppia occasione sfumata per Roberta Vinci ai quarti di finale di Parigi. Al torneo su cemento indoor da 637mila dollari di montepremi, la tarantina numero 23 del mondo e 7 del tabellone, avanti un set si trova prima sul 4-1 nel secondo set e poi serve due volte per il match nel terzo (5-2 e 5-4) ma trova una Marion Bartoli, 7 del mondo e 2 del seeding, dalle mille vite, capace di riaprire due volte una gara che sembrava compromessa.

In semifinale ci va dunque la francese che si impone 4-6 6-4 7-6 (7-2) in 2 ore e 40 minuti, ma Robertina salirà di un gradino in classifica.

La partita: è una Vinci che sbaglia pochissimo quella del primo set. La tarantina, con un tennis d’altri tempi fatto di un rovescio in back che indovina incroci di linee, e con discese a rete che le fruttano quasi sempre il punto, si conquista quattro palle break sull’1-1, due sul 2-2 e altre due sul 3-3 senza concederne neanche una ma la francese trova sempre il modo di annullarle. Ma sul 4-4, alla seconda opportunità (la nona in tutto il set), Robertina strappa la battuta alla francese e porta a casa il set dopo aver recuperato dal 15-40.

La Bartoli subisce il contraccolpo anche nel primo game del secondo set, con la Vinci che va 2-0. Ma se nella prima frazione c’era stato un solo break in dieci giochi, nella seconda avviene l’esatto contrario: nei primi sei giochi ci sono ben cinque break con la tarantina che si porta sul 4-1 ma non riesce a mantenere la battuta permettendo alla Bartoli di avvicinarsi sul 4-3. Anzi, la francese strappa la battuta a zero a Robertina che dal possibile 5-1 si ritrova sul 4-5. Così il secondo break di seguito della Bartoli vale il set.

La Vinci però non si abbatte, anzi piazza subito un break pesantissimo al primo game che difende fino al 4-2, quando la Bartoli al servizio ne combina di tutti i colori: commette tre doppi falli nello stesso gioco e permette alla tarantina di strapparle il servizio per la seconda volta nel terzo set e di portarsi sul 5-2. A un passo dal tracollo, la transalpina accorcia il conto dei break, avvicinandosi 5-4. La Vinci serve per la seconda volta per il match ma la Bartoli le strappa di nuovo il servizio, stavolta a zero, e va sul 6-5. La Vinci rinvia tutto al tie-break in cui la Bartoli parte subito sul 2-0, serve sul 5-2 e segna i due punti che valgono la semifinale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400